giovedì 16 novembre 2017

Scontri post Vicenza-Samb, Luca Fanesi finisce in coma. Fiore(Forza Nuova): sia fatta chiarezza subito

(G.p)Luca Fanesi continua a combattere la sua battaglia tra la vita e la morte su un letto dell’ospedale di Vicenza. Tifoso della Sambenedettese, squadra militante nella Lega Pro, di 44 anni, padre di due figli, è finito in coma al termine della partita Vicenza Samb dello scorso 5 novembre, in dinamiche che sono ancora da chiarire.
La sua famiglia è accorsa a Vicenza, per stargli vicina ed è sostenuta in tutto e per tutto dai tifosi del Vincenza, mentre in tutta Italia, negli stadi sono stati affissi striscioni di sostengo al tifoso della Samb da parte di decine di tifoserie.
A chiedere che venga fatta piena luce sul grave evento che ha portato Luca Fanesi ad essere colpito dalla celere durante una carica della Polizia è  anche un esponente politico, l'onorevole Roberto Fiore, segretario nazionale di Forza Nuova, in una nota, diffusa alla stampa, che riportiamo per intero.



"Sia fatta piena luce subito sul gravissimo evento che ha portato Luca Fanesi, tifoso della #Sambenedettese, ad essere colpito duramente durante una carica della Polizia" dichiara il segretario nazionale di Forza Nuova, Roberto Fiore.
"A dieci anni dagli eventi che portarono alla morte di Gabriele Sandri, non possiamo assistere a crimini da parte delle forze dello Stato che poi vengono puntualmente coperti ed insabbiati, per essere poi archiviati come scontri fra ultras.
Non vogliamo vedere più un padre di famiglia in coma per i colpi subiti dalla Polizia."
"Vediamo invece con piacere che i tifosi della squadra avversa, il #Vicenza, sono stati i primi ad interessarsi della sorte del tifoso marchigiano".
E conclude: "È per questo motivo che oggi scriverò al Prefetto perché sia fatta immediatamente luce su quanto avvenuto

0 commenti:

Posta un commento