domenica 5 novembre 2017

Riciclaggio, Dubai convalida per due mesi lʼarresto di Tulliani

E' stato convalidato per due mesi per riciclaggio l'arresto di Giancarlo Tulliani, fratello di Elisabetta, compagna di Gianfranco Fini, ultimo presidente di Alleanza Nazionale ed ex Presidente della Camera dei Deputati.
Un arresto eseguito dalle autorità di Dubai che hanno dato esecuzione ad un ordine di cattura internazionale emesso dalla Procura della Repubblica di Roma.
La decisione, secondo prime indiscrezioni, è stata presa dalla magistratura degli Emirati Arabi Uniti in vista dell'esame della richiesta di estradizione in Italia per il cognato di Gianfranco Fini.
Per i magistrati italiani a Tulliani va attribuita una "strategia criminale reiterata", agevolata da contatti politici e dalla sua capacita' di muoversi a livello internazionale che giustifica la detenzione in carcere.
"L'arresto è legato ad un mandato internazionale disposto dalla Procura di Roma - spiega l'avvocato di Tulliani, Titta Madia -. Adesso si avvierà la procedura di estradizione al termine della quale le autorità di Dubai potranno concedere o meno il trasferimento in Italia".

0 commenti:

Posta un commento