sabato 18 novembre 2017

Luca Fanesi, solidarietà senza categoria. Uno striscione di sostegno anche da Napoli

(G.p) Restano ancora gravi le condizioni di Luca Fanesi, oramai da dodici giorni ricoverato all'ospedale San Bartolo di Vicenza.
 Il tifoso della squadra marchigiana è ancora in rianimazione e continua a combattere la sua battaglia tra la vita e la morte su un letto di ospedale.
Luca Fanesi, storico tifoso della Sambenedettese, squadra militante nella Lega Pro, di anni 44, padre di due figli è finito in coma al termine della partita di campionato tra il Vicenza e la Samb dello scorso 5 novembre, in dinamiche che ancora sono da chiarire.
La sua famiglia, che nella giornata del 16 novembre ha sporto denuncia contro ignoti, è ancora a Vicenza, per stargli vicino ed è sostenuta in tutto e per tutto dai tifosi biancorossi vicentini, mentre in tutta Italia, negli stadi sono stati elevati cori di sostengo per il tifoso della squadra marchigiana.
Anche a Napoli, nel quartiere di Chiaia, alla riviera di Chiaia altezza Torretta, nella notte tra venerdì  17 e sabato 18 novembre  è comparso uno striscione in sostegno del tifoso della squadra marchigiana.
Su un telo bianco è scritto con la bomboletta azzurra la seguente scritta Forza Luca non mollare, firmato con l'acronimo A.C.A.B (all corps are bastards ).
Un tipico striscione di cultura ultras, affisso da alcuni ultras di una delle due curve del tifo del Napoli.














0 commenti:

Posta un commento