mercoledì 25 ottobre 2017

Campo Hobbit 40, dopo il blitz Scarinzi cita Marx ...

Sulle perquisizioni di Montesarchio con l'ipotesi di "ricostituzione ..." riceviamo un intervento di Davide Scarinzi che di Campo Hobbit 40 è stato Presidente del Comitato Organizzativo 

Della serie "vai avanti tu che a me vien da ridere" ...di un film già visto anni fa, dove la Magistratura del Sistema scatenava zelanti esecutori ( sbirri e servizi deviati ) per dare la caccia al fascista, tanto "non era reato "! Ma per questa "storia" delle perquisizioni in Valle Caudina (ovviamente conclusesi con un bel pugno di mosche in mano) prendo a prestito quanto disse un Comunista d'antan a nome Karl Marx: "quando la storia si ripete diventa farsa". E come non essere d'accordo! 
Giusto per la cronaca, a giugno recente, nel celebrare il 40ennale di Campo Hobbit (del Giugno 1977) si sono tenuti dibattiti su temi vari (dramma del lavoro mancante e del "crimine Fornero", nuove povertà, immigrazione, diritti dei popoli, geopolitica e altro ancora) e analizzati gli scenari di un nuovo mondo politico scaturito dal crollo del Muro, della fine del Comunismo e dal ritorno in grande stile del riarmo capitalista. Con un corollario serale di Canti e Suoni che arrivavano come eco di omaggio ai tanti Martiri che negli anni di piombo hanno versato il proprio Sangue e dato la Vita per l'Appartenenza a un Mondo e un'Idea. Quindi nessuna "ipotesi di ricostituzione e presenza di simboli nazifascisti". Se poi "qualcuno" pensa il contrario ben libero di farlo, per carità. A "costoro" rispondo con un motivetto in quegli anni in voga " trama nera ...trama nera ..sol con te si fa carriera ". Ed oggidì, con un favore ai Fiano di turno, chissamai che non porti utile!

1 commento:

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.