giovedì 28 settembre 2017

No alla casa Ater per gli eritrei: arrestati 5 forzanovisti a Trullo

Gli scontri tra forze dell'ordine ed esponenti di Forza Nuova che si opponevano all'assegnazione di una casa popolare a una famiglia di origine eritrea a Trullo, nella periferia di Roma, sono finiti con 5 arresti. Secondo l'Ansa alcuni militanti del movimento nazionalpopolare si sono opposti allo sgombero della precedente famiglia sbarrando l'ingresso ai nuovi assegnatari. Ne sono nate tensioni con le forze dell'ordine sfociate negli scontri e infine negli arresti. Sono infatti tre gli agenti di polizia feriti alla testa da alcuni sampietrini lanciati durante gli scontri Durante le operazioni di sgombero della precedente assegnataria, un gruppo di circa 30 persone si sarebbe radunato per protestare davanti alla casa popolare dell'Ater a Trullo. I manifestanti avrebbero impedito l'ingresso dei nuovi assegnatari lanciando oggetti contro le forze dell'ordine presenti. Secondo quanto si è appreso ci sono cinque arrestati per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. Si tratterebbe di esponenti di Roma ai Romani, e tra loro c'è una donna e il leader Giuliano Castellino. 
Sono numerosi negli ultimi mesi gli episodi di resistenza degli attivisti neofascisti all'assegnazione di case popolari a immigrati. A dicembre dello scorso anno alcuni abitanti di via Filottrano, a San Basilio, erano scesi in strada per evitare che la famiglia assegnataria, marito e moglie marocchini con tre bambini, prendesse possesso di un alloggio Ater. La famiglia ha poi ottenuto un alloggio a Tor Sapienza. A gennaio alcune decine di militanti di estrema destra hanno organizzato un picchetto bloccando, di fatto, l’ingresso al condominio a una famiglia egiziana, legittima assegnataria di un alloggio Ater, e facendo intanto rientrare nella casa i due giovani italiani che la occupavano abusivamente.A giugno un cittadino italiano di origine bengalese è stato aggredito con calci e pugni a Tor Bella Monaca da alcuni ragazzi italiani ai quali stava chiedendo informazioni per raggiungere l'abitazione popolare assegnatagli dal Comune.

2 commenti:

  1. Le forze dell'ordine in vece di aiutare gli italiani difendono gli invasori !?!?! Ma che paese siete diventato ma manco nel terzo mondo la polizia ragione cosi ,sembra un suicidio lento assistito quello che sta avvenendo in Italia ,e dire che si pensava di poter contare sul gen pappalardo e sulle forze dell'ordine per cacciare I farabutti che stanno al governo e invece....

    RispondiElimina
  2. il poliziotto difende la sua pensione a 50anni.....sai cazzo gli frega dell'italiano.

    RispondiElimina

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.