lunedì 18 settembre 2017

Castellino(Forza Nuova) passeggiata per la sicurezza contro stupri e violenze


(G.p)Una donna tedesca di 57 anni è stata violentata e poi legata e imbavagliata la notte scorsa a Villa Borghese. A dare l'allarme è stato un tassista che, intorno all'una transitando nel parco, in viale Washington, ha visto la donna legata, con nodi ai polsi e alle caviglie e con un fazzoletto in bocca che le impediva di urlare.
L'uomo l'ha slegata ed ha dato l'allarme alla polizia. La donna, in stato evidente di choc, è stata porta in ospedale dove i medici avrebbero riscontrato i segni di una violenza sessuale.
«Mi ha afferrato per i capelli, picchiato e violentato. A un certo punto sono riuscita a scappare, ma lui mi ha raggiunto, mi ha legato i polsi per non farmi muovere e sono continuati gli abusi». È quanto avrebbe raccontato, sotto shock, la cittadina tedesca.
E' il terzo episodio di violenza ai danni delle donne capitato in pochi giorni a Roma, dopo la tentata violenza sessuale ai danni di una turista belga sulle scalinate del Campidoglio e lo stupro di una turista finlandese nei pressi della stazione Termini.
Per questo motivo, il coordinamento di lotta popolare Roma ai Romani e Forza Nuova hanno organizzato per questa sera una passeggiata della sicurezza a Villa Borghese per le ore 22.
Il senso di questa nuova passeggiata per la sicurezza ci viene spiegato, con maggiori dettagli, da una nota, diffusa alla stampa, da Giuliano Castellino, leader del coordinamento di lotta popolare Roma ai Romani e dirigente di Forza Nuova.
Nota che pubblichiamo per intero.


Questa sera, dalle ore 22, saremo a Villa Borghese per effettuare una passeggiata della sicurezza, a seguito dello stupro di una tedesca di 57 anni, probabilmente ad opera di un immigrato.
Deve passare il messaggio che non tutti i romani sono addomesticati.
Anzi, esiste un popolo pronto a riprendersi le strade e che non è disposto a rintanarsi a casa per la paura.
Ogni quartiere, ogni rione sarà presidiato dai militanti di Forza Nuova e di Roma ai Romani che, insieme al popolo, sono pronti a difendere fisicamente gli spazi.
Non abbiamo bisogno di licenze e permessi di questurini e politicanti, che vivono a braccetto con gli immigrati, coccolandoli e proteggendoli.
Il nostro si chiama diritto di resistenza etnica. Il contropotere è organizzazione di militanza e popolo per la difesa dei nostri quartieri e delle nostre case.
E non ci fermeremo".

3 commenti:

  1. e bravo a "er bombolo" bello quel "PROBABILMENTE", ENNESIMA PAGLIACCIATA!

    RispondiElimina
  2. I troll Ebrei imperversano !!!I ragazzo di Forza Nuova sono degli Eroi ,in un Italia di vili e lacche' degli ebrei ,solo Forza nuova pensa alla sicurezza del popolo italiano ,bisogna finirla coI pistolotti inutili Della lega e del m5s ,c'e' solo forza nuova ,digitate" don giulio tam"questo prete si che sa parlare ,vale 100 salvini dimaio grillo renzi ecc ecc

    RispondiElimina
  3. fascismo/ebraismo...due facce della stessa medaglia!

    RispondiElimina

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.