sabato 5 agosto 2017

Famiglia cristiana: C'è Generazione identitaria dietro i guai di Juventa

Secondo il settimanale Famiglia Cristiana, ci sarebbe un legame tra l'indagine sulla nave dell'Ong tedesca Iuventa e l'operazione anti-migranti portata avanti da 'Generazione identitaria', il gruppo di destra che ha lanciato la campagna Defend Europe contro lo sbarco sulle coste italiane. Questa ipotesi è articolata in questo articolo di Famiglia Cristiana dedicato alla questione dei possibili accordi tra ong e trafficanti di migranti. Il link di cui parla il settimanale cattolico sarebbe il contatto tra la società di sicurezza privata Imi Security Service di Cristian Ricci con l'ex ufficiale della Marina militare Gian Marco Concas che ha un ruolo di protagonista nell'iniziativa anti-Ong. 

Un link lega l'indagine sulla nave Iuventa con l'operazione della destra europea “Defend Europe”. E' il contatto tra la società di sicurezza privata Imi Security Service di Cristian Ricci – ovvero il gruppo di contractor che ha denunciato le “anomalie” della nave Iuventa, facendo aprire il fascicolo della Procura di Trapani - con l'ex ufficiale della Marina militare Gian Marco Concas, uno dei portavoce di Generazione identitaria. Esperto di navigazione e skipper, Concas è stato definito come il “direttore tecnico” dell'operazione navale della rete europea anti migranti, che in queste ora sta muovendo la C-Star nella zona Search and Rescue(Ricerca e Salvataggio) davanti alle acque libiche. E' apparso in un video della fine di luglio leggendo un comunicato ufficiale di Generazione identitaria, dove l'organizzazione si rivolgeva – con tono di scherno – alle associazioni antirazziste, all'Arci e alla redazione di Famiglia cristiana. LEGGI TUTTO

0 commenti:

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.