sabato 1 luglio 2017

CATEGORIA:

I salviniani sanniti contestano la nomina di "pentapartito" Oropallo a vice segretario provinciale

(G.p) Sono giorni davvero difficili per Noi con Salvini, costola centro meridionale della Lega Nord in Campania. Alle sole 3 liste presentate su 88 comuni chiamati al voto segno evidente di uno scarsissimo radicamento sul territorio, e precisamente ad Acerra, Nocera e Mondragone si sono aggiunti anche i pessimi risultati conseguiti, che sono andati al di là di ogni più negativa aspettativa. Ad Acerra, per esempio il candidato sindaco Panagrosso conquista 157 voti pari allo 0, 48% mentre la lista prende solo 116 preferenze pari allo 0,36%, mentre a Nocera Inferiore il candidato sindaco "leghista" conquista 144 voti pari allo 0,52% mentre la lista a suo sostegno si ferma a quota 121 pari allo 0,44%.
Dopo il flop elettorale non potevano non mancare anche problemi di natura politico organizzativa inerenti la scelta dei dirigenti sul territorio, con un clamoroso caso segnalatoci dal collega Antonio Caporaso circa la nomina del vice coordinatore provinciale di Benevento, scelta caduto sulla persona di Rinaldo Oropallo, ex Fratelli d'Italia, poi Forza Italia, candidato alle scorse comunali di Benevento in una lista civica collegata al Partito Democratico, per poi confluire nell'Unione di Centro di Casini avendo anche il breve tempo per militare con Alternativa Popolare.

Nomina contestata con una lettera inviata ai massimi dirigenti della Lega Nord e di Noi con Salvini che riportiamo per intero.


All’attenzione di:

On. Matteo Salvini, Segretario federale “Lega Nord”
Sen. Raffaele Volpi, vicepresidente “Noi con Salvini”
Gianluca Cantalamessa, coordinatore “Noi con Salvini – Campania”
Stefano D’Agostino, coordinatore “Noi con Salvini – Benevento”


OGGETTO: Chiarimenti sulla scelta di designare Rinaldo Oropallo quale vice coordinatore provinciale di Benevento




Sono Antonio Caporaso, da sempre un sostenitore e militante della “destra sociale”. Ho avuto la fortuna di essere in Fiamma Tricolore nella gestione di Pino Rauti, ho poi aderito a Forza Nuova e sostenuto con convinzione il cartello elettorale Alternativa Sociale. Quindi ho visto nell’ascesa di Matteo Salvini il chiaro segnale di un riscatto nazionale, sociale e popolare che da sempre ho inseguito con orgoglio senza mai abbandonare le mie convinzioni ed i miei principi.
La mia storia politica in provincia di Benevento tutti la conoscono. Non sono l’ultimo arrivato, anche perché ho la fortuna ed il piacere di lavorare presso un quotidiano locale, “Il Sannio Quotidiano” (di cui sono caporedattore per i comprensori della Valle Vitulanese e Valle Telesina), da ormai undici anni.
Sono ora costretto ad intervenire per quanto sta accadendo nel movimento politico "Noi Con Salvini" a Benevento. Da elettore della prima ora, sono fortemente sorpreso e deluso della nomina che il coordinatore provinciale Stefano D’Agostino, persona che comunque stimo ed apprezzo (infatti spero che la sua sia stata una leggerezza quindi lo invito a fare marcia indietro), ha prodotto alcuni giorni fa per designare il suo vicario. Per tale incarico, delicatissimo ed importante soprattutto per una formazione politica che da poco tempo si sta radicando sul territorio, è stato scelto un individuo che ha trascorsi politici che certamente non possono sposarsi con l’integrità di una realtà che intende, oggettivamente e fortunatamente, esprimere principi di purezza e limpidezza. Sono costretto a definire il neo vice-coordinatore provinciale di Benevento di “Noi con Salvini”, Rinaldo Oropallo, un soggetto improponibile.
Questo individuo si è sempre definito di destra per poi giocare sott'acqua con la sinistra e le sue varie anime. Basterebbe farsi un giro sul suo profilo Facebook, o sulla pagina ufficiale “Rinaldo Oropallo – Pagina Politica” per accorgersi che quanto sto dicendo non si discosta affatto dalla realtà dei fatti.
Rinaldo Oropallo è stato tesserato a “Fratelli d'Italia – Alleanza Nazionale” ed alle regionali ultime ha sostenuto, facendo campagna elettorale attiva, Forza Italia. Situazione questa che gli è costata l’immediata espulsione dal partito della Meloni. Dopo poco tempo Oropallo ha voluto tentare una nuova scalata politica e si è candidato, in una lista collegata al Partito Democratico, alle amministrative di Benevento a sostegno del candidato sindaco, Raffaele Del Vecchio, del centrosinistra. Non avendo fortuna con tale esperienza, racimolando appena una sola preferenza, ha provato nuovamente a rigenerarsi passando con i Centristi di Casini e quindi con Alternativa Popolare. Situazione, questa, che lo ha portato a sostenere il "si" al Referendum Costituzionale. Come ciliegina sulla torta c’è da dire che alle comunali del suo paese, Sant'Agata de' Goti, ha chiaramente sostenuto una lista civica di centrosinistra guidata dall'attuale sindaco Carmine Valentino. Tutta la sua cittadina è al corrente di questo fatto. A questo punto la domanda sorge spontanea: vorrei capire come è possibile affidare la carica di vicecoordinatore a persone così?!

0 commenti:

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.