martedì 6 giugno 2017

Piano di Sorrento, il Pd richiama il suo sindaco: nessuna legittimazione ai fascisti di Casa Pound

(G.p)Domenica 28 maggio il comune di Piano di Sorrento, ha organizzato al Borgo Maria di Cassano una domenica ecologica alla quale hanno partecipato tanti cittadini che si sono adoperati a raccogliere materiali riciclabili, ingombranti ed attrezzature inutilizzate.
Tra i tanti cittadini che si sono adoperati per la riuscita della domenica ecologica c'erano anche i militanti della locale sezione di Casa Pound, attiva sul territorio dal 2015, che hanno ricevuto pubblici ringraziamenti dal primo cittadino per il lavoro svolto su una nota, diffusa su un social network.
Il ringraziamento del sindaco Vincenzo Iaccarino ai giovani militanti del movimento politico guidato da Gianluca Iannone ha dato fastidio ed imbarazzo alla locale sezione del Partito Democratico, che vanta consiglieri in giunta, come dimostra un interessante articolo del collega Salvatore Dare pubblicato sul quotidiano Metropolis
Articolo che riportiamo per intero.


Una nuova stoccata a distanza. E con una settimana di ritardo. Il Partito Democratico di Piano di Sorrento punge nuovamente il sindaco Vincenzo Iaccarino. Non è stavolta la delibera sulle pratiche di condono edilizio a riaprire le discussioni, né si dibatte sul project financing di piazza della Repubblica. Ora, ad acuire distanze tra la segreteria locale del Partito Democratico guidata da Salvatore Ferraro e Iaccarino sono le operazioni di pulizia nei borghi marinari. Motivo?
All'intervento ha preso parte anche Casa Pound penisola sorrentina che il sindaco su Facebook ha ringraziato per l'impegno in un post.

In una nota pubblicata ieri sul profilo social della locale sezione del partito di Renzi cosi si afferma: "
il Partito Democratico di Piano apprezza che dei cittadini decidano di partecipare in un’iniziativa organizzata dal Comune, per contribuire alla pulizia del territorio. Riteniamo meno lodevole che alcuni lo facciano esibendo bandiere e simboli di CasaPound, un movimento esplicitamente neofascista. Riteniamo inopportuno che questo movimento sia stato ufficialmente citato dal post del Sindaco che ricordiamo è rappresentante di tutto il comune ed in particolare della legalità. Il Partito democratico di Piano di Sorrento invita quindi il Sindaco a non legittimare un movimento politico, quello di CasaPound, che difende gli ideali del ventennio fascista. Il rifiuto dell’accoglienza, le decine di affissioni abusive perpetrate dal movimento di Casapound in tutta la Penisola Sorrentina rendono questo movimento lontano ed antitetico rispetto al Partito Democratico e tutte le forze democratiche che operano in un contesto fatto di regole comuni e di rispetto delle stesse"
Il sindaco di Piano di Sorrento al momento non ha replicato al post, né tanto meno i consiglieri comunali di area Pd D'Aniello e Maria Laura Gargiulo.

0 commenti:

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.