sabato 20 maggio 2017

Verona: blitz di Casa Pound contro la mancanza di un assessore alla cultura


Nella mattinata di sabato 20 maggio i militanti scaligeri di Casa Pound hanno messo in atto una azione dimostrativa davanti al Teatro Romano durante il quale è stato srotolato uno striscione che riportava la seguente dicitura: Cercasi assessore alla cultura, no perditempo. Una simpatica ed originale protesta con la quale si portava a conoscenza della stampa e dell'opinione pubblica dell'assenza di un assessore alla cultura in una città a grande vocazione turistica, di respiro internazionale come Verona.
Il senso di questa originale protesta ci viene spiegato da una nota, diffusa dall'avvocato Roberto Bussinello, candidato sindaco di Casa Pound, Nota che pubblichiamo per intero.

È incredibile, afferma Roberto Bussinello candidato a sindaco di Casa Pound alle amministrative di domenica 11 giugno,  che a Verona, città turistica a respiro internazionale manchi da 5 anni un assessore alla cultura. 
Questa voluta mancanza, precisa il candidato sindaco, ha comportato non solo un crollo dell'offerta culturale in città, ma addirittura un difetto di sinergie con il tessuto turistico alberghiero, contribuendo inoltre ad ampliare la crisi della Fondazione Arena, che dovrebbe costituire il fiore all'occhiello della proposta culturale cittadina. 
Come sempre - conclude la nota - l'unico movimento politico a difesa dei cittadini Veronesi è CasaPound, scudo e spada d'Italia e di Verona".

0 commenti:

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.