lunedì 8 maggio 2017

Marine Le Pen raddoppia i voti del padre e pensa alle amministrative di giugno


Marine Le Pen, leader indiscussa del Front National, candidata sconfitta al secondo turno delle presidenziali francesi,  ha telefonato subito al vincitore Macron.
Marine Le Pen, con l'onestà intellettuale che la contraddistingue ha ammesso la sconfitta senza tanti giri di parole, evitando di parlare il politichese, poi si è concessa ai numerosi suoi fan.
E' stata scelta la continuità, ha esordito, ma il risultato conseguito dal Front National è storico, il fronte patriottico è la prima forza di opposizione nel paese, ora porteremo avanti la battaglia dei patrioti contro i mondialisti, grazie agli 11 milioni di cittadini francesi che hanno dato fiducia alla candidata frontista.
Nel corso del discorso tenuto davanti ai suo sostenitori, Marine Le Pen ha annunciato, in tempi brevi, una trasformazione del movimento in una nuova forza politica necessarie per risollevare le sorti del paese. 
Forte del consenso di oltre il 34% dei cittadini francesi il Front National cambierà nome, altro passaggio ritenuto chiave per girare pagine rispetto al movimento politico creato nel lontano 1972 dal padre che al ballottaggio del 2002 non arrivò al 18% dei suffragi, grazie alla conventio ad excludendum operata nei suoi confronti da tutti gli altri partiti politici francesi.

0 commenti:

Posta un commento