Destra senza veli 1946-2017. La Storia e retroscena dalla nascita del Msi ad oggi approda a Bellante. - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

venerdì 26 maggio 2017

Destra senza veli 1946-2017. La Storia e retroscena dalla nascita del Msi ad oggi approda a Bellante.

L'associazione culturale Nuove Sintesi ha organizzato per sabato 27 maggio con inizio alle ore 17,30 presso l' ex ludoteca comunale di Bellante in provincia di Teramo la presentazione del nuovo libro di Adalberto Baldoni intitolato Destra senza veli, con interventi del collega Federico Gennaccari e del saggista Elso Simone Serpentini.
Il senso di questa ennesima iniziativa culturale organizzata dall'associazione Nuove Sintesi ci viene spiegata, da una breve nota, diffusa dagli organizzatori.



Per esser chiari, la presentazione del libro in questione non implica nessuna nostra tendenza a riconoscerci nel MSI o AN o destrismo vario. La nostra è semplicemente una iniziativa che vuole far conoscere meglio e contestualmente analizzare criticamente la storia di una parte importante della storia politica e sociale della nostra nazione. Il libro è un ottimo viatico per scoprire e conoscere la storia della destra italiana; un saggio onesto intellettualmente e un "guida" culturale e informativa da leggere, metabolizzare, far conoscere a tutti, tenere e conservare nella propria libreria di casa e non solo... Accennando al libro: "Oltre settecento pagine di storia. Dai primi passi di quei reduci che diedero poi vita al Msi fino alle ultime, dolorose lacerazioni che hanno segnato il cammino della destra italiana, passando per la storia di Alleanza nazionale. Il nuovo libro di Adalberto Baldoni, Destra senza veli (1946-2017), edito da Fergen (info@fergen.it), può essere letto in due diversi modi: da un lato c’è la cronaca, puntuale, documentata, con numerosi testimoni ascoltati direttamente in merito alle vicende raccontate. Dall’altro c’è la visione d’insieme sulla storia della destra italiana, al di là e oltre i particolari episodi, letta in una prospettiva che non è di evoluzione ma di progressiva decadenza. Oltre il racconto, dunque, c’è la tesi dell’autore. Ed è chiaro, dall’impostazione che Adalberto Baldoni dà al suo lavoro, il giudizio storico negativo sull’esperienza di Alleanza Nazionale e la sottolineatura, al contrario, degli elementi vivi e vitali che dall’eredità del Msi potrebbero ancora essere recuperati."

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700