mercoledì 5 aprile 2017

Scontri per Salvini: non furono solo gli antagonisti i protagonisti


Il tam tam circolava già dai primi giorni dopo gli scontri violentissimi intorno al San Paolo, quando decine di poliziotti erano rimasti feriti per impedire ai dimostranti di invadere la Mostra d'Oltremare per contestare il comizio di Salvini. 
Ora si parla di venti indagati, dopo l'intervista del nuovo questore di Napoli a la Repubblica, ma la notizia veramente clamorosa è la composizione del nutrito pacchetto di indagati. 
A finire sotto inchiesta, infatti, secondo le voci che circolano sempre più insistentemente, non sarebbero stati solo gli antagonisti, in molte parti di Italia protagonisti di tante iniziative anti leghiste e di scontri anche duri con le forze dell'ordine, ma due diverse componenti che si sarebbero distinte nella contrapposizione in piazza alla polizia: ultras calcistici e militanti delle frange più intransigenti del meridionalismo politico.

0 commenti:

Posta un commento