venerdì 14 aprile 2017

Casa Pound Napoli: Palazzo Fuga non si tocca


(G.p) I militanti partenopei di Casa Pound Italia lo avevano pubblicamente promesso e sono stati di parola. Nel pomeriggio di giovedì 13 aprile hanno simbolicamente occupato il Real Albergo
 dei Poveri conosciuto anche con il nome di Palazzo Fuga, sito nella centralissima Piazza Carlo III per protestare contro la paventata svendita ai privati di questo e di altri edifici storici della città.
I militanti del movimento politico guidato da Gianluca Iannone e da Simone Di Stefano hanno affisso uno striscione riportante la seguente scritta La storia di Napoli non si vende giù le mani dall'albergo dei poveri al fine di richiamare l'attenzione della stampa e dell'opinione pubblica sul tentativo di svendita ai privati di edifici storici della città che sono nella disponibilità del comune di Napoli.
Quello stesso comune che nel corso degli anni, ha regalato decine di stabili ai centri sociali ed oggi vuole fare cassa svendendo la storia della nostra città.
Non permetteremo, precisano i militanti di Casa Pound che la nostra storia sia svenduta, per questo difenderemo a spada tratta il Real Albergo dei Poveri e gli altri edifici storici della nostra città.




0 commenti:

Posta un commento