mercoledì 15 marzo 2017

Alessandra Mussolini: De Magistris pagasse i danni

(G.p) Continua, senza sosta e senza tregua, la polemica sugli incidenti scoppiati sabato scorso, in occasione del corteo organizzato alla sinistra antagonista dei centri sociali riunita in un coordinamento denominato Mai Con Salvini che contestavano circa la venuta in città di Matteo Salvini, leader della Lega Nord per l'indipendenza della Padania ed aspirante candidato premier ad ipotetiche primarie per la coalizione di centro sinistra.
In molti hanno dato la responsabilità morale degli scontri e del clima teso diffusosi in città al sindaco Luigi De Magistris che si era pubblicamente schierato con i centri sociali.
Anche Alessandra Mussolini, europarlamentare di Forza Italia, più volte eletta consigliere comunale e deputata proprio a Napoli, partecipa alle polemiche sugli incidenti di sabato trovando nel sindaco De Magistris il principale colpevole.
L'occasione per un attacco al sindaco di Napoli le viene dato dal programma radiofonico di Radio 24 La Zanzara condotto da Giuseppe Cruciani e David Parenzo.
Nel corso del suo intervento radiofonico Alessandra Mussolini è una furia e dichiara: " De Magistris dovrebbe essere indagato per omicidio volontario, ha fomentato tutti i no global che hanno sfondato la città, lui ha dato Napoli ai no global e ai centri sociali. Si deve dimettere direttamente e essere accusato di istigazione alla violenza”.
L’eurodeputato di Forza Italia, con parole tutt'altro che tenere e moderate, commenta i fatti di sabato nel capoluogo campano.
“La colpa è sua, De Magistris ha creato il caso. Ha dato copertura ai centri sociali. Non solo, ha aperto la città ai violenti. Pagasse lui per i danni commessi. Brutto, è una brutta persona”.

0 commenti:

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.