venerdì 3 febbraio 2017

Giuliano Castellino, basta sfratti alla Magliana. Occupata la sede dell'Inps all'Eur


(g.p)Continua senza sosta e senza tregua la lotta del movimento  Roma ai Romani, guidato da Giuliano Castellino per il diritto alla casa per gli italiani nella capitale d'Italia. Questa mattina i militanti del movimento identitario hanno occupato il palazzo dell'Inps all'Eur per dire basta alla politica degli sfratti praticata dal comune di Roma guidato dal sindaco  Virginia Raggi, espressione del movimento cinque stelle e per chiedere la sanatoria per più di 1000 famiglie che abitano nel popoloso e popolare quartiere della Magliana a rischio sgombero.
Questo è il testo del comunicato stampa diffuso da Giuliano Castellino, portavoce di Roma ai Roma che pubblichiamo per intero.
 


"Continua la nostra lotta per il diritto alla casa. Dopo Trullo, Roma Est, Ardeatina e Primavalle, oggi ci siamo mobilitati per Magliana. Abbiamo occupato il palazzo dell'INPS all'Eur per dire stop agli sfratti e chiedere la sanatoria per le 1.200 famiglie di Magliana messe sotto sgombero dall'ente. La grave questione abitativa di Magliana non si può e non si deve risolvere con manganelli e sfratti, ma urge una regolarizzazione immediata. Noi le nostre proposte - dal mutuo sociale al canone popolare, fino alla preferenza nazionale - le abbiamo lanciate. Ora spetta a l'INPS, noi siamo pronti alle barricate. Non un italiano perderà casa. Magliana - come tutta Roma - resiste e non si sfratta". Queste le parole di Giuliano Castellino, che ha aggiunto: "Domani saremo al Trullo, ore 12 piazza Mosca. Lunedì sera a La Rustica. Venerdì 10 febbraio alle 12 "attaccheremo" il Campidoglio. Qui non v'è sosta, tregua o sonno: Roma ai romani, case agli italiani".

0 commenti:

Posta un commento