martedì 24 gennaio 2017

Salvini fissa la data delle primarie. Alemanno e Storace: siamo ad una svolta decisiva



(G.p) Alle primarie, per la scelta del candidato premier del centro destra, al più presto possibile. Galvanizzato dal summit di Coblenza, il felpato Matteo Salvini, leader della Lega Nord per l'indipedenza della Padania suona la carica, affermando: facciamo le primarie. Il week end prima di Pasqua, l'8 o il 9 aprile, in attesa ancora di convincere l'ex premier di Arcore, ma per il cavalier il tema della leadership posto dal leader leghista è del tutto prematuro, d'altronde si tratta di un tema che non appassiona gli italiani, precisando che le leadership si misurano non sulle polemiche ma esclusivamente sul consenso.
Per Altero Matteoli, coordinatore della commissione di Forza Italia per la scelta dei candidati sindaci nei comuni dove si voterà in primavera di fronte alla richiesta di primarie, in tempi rapidi, sollevate da Matteo Salvini si mostra cauto precisando: la Lega vede avvicinarsi le elezioni e come tradizione, anche con Bossi, alza i toni.
L'annuncio dato oggi da Salvini su una ipotetica data delle primarie per la scelta del candidato premier per la coalizione di centro strada trova una sponda in Gianni Alemanno, leader di Azione Nazionale e di Francesco Storace, segretario nazionale de la Destra che in una nota congiunta dichiarano: «Finalmente abbiamo una data su cui concentrarci e mettere tutti i leader del centrodestra alla prova, aldilà delle chiacchiere e delle buone intenzioni.
Soprattutto,proseguono Alemanno e Storace, è importante che vengano posti precisi paletti politici sulla sovranità nazionale per aderire a questa consultazione del popolo del centrodestra. Sarà finalmente il popolodel centrodestra e della destra sovranista a scegliere il candidato premier per le prossime elezioni creando uno schieramento unito e vincente».

0 commenti:

Posta un commento