martedì 17 gennaio 2017

Provocazioni al corteo islamico: scatta il Daspo per 4 ultras bresciani


 Il questore di Brescia ha disposto il provvedimento di D.a.spo con divieto di accesso in tutti gli stadi e gli impianti sportivi nel territorio nazionale in occasione di tutti gli incontri di calcio, oltre ai luoghi di transito e trasporto di partecipanti a manifestazioni sportive, per quattro ultras appartenenti alla "Curva nord Brescia", residenti tutti in provincia di Brescia, con età compresa tra i 29 e i 39 anni. Per tre, che hanno precedenti, il provvedimento durerà 5 anni e comprende la presentazione agli uffici di polizia in occasione delle partite del Brescia, per il quarto, incensurato, la misura è attenuata: due anni senza obbligo di firma. Il provvedimento è scaturito dal comportamento tenuto dai quattro in occasione della festa del Profeta, che la numerosa comunità pachistana celebra l'11 dicembre attraversando le vie della città con un affollato e colorato corteo, rigorosamente maschile. Al passaggio della folla, circa 5mila i partecipanti, i quattro erano usciti da un pub, inveendo con "cori razzisti e gesta offensive". In particolare, era stato fatto "il saluto romano in direzione degli stranieri, oltre al gesto del dito medio e lanciato frasi come 'botte, botte, botte' ". Nella sua nota il Questore sottolinea come i provvedimenti previsti nelle "misure urgenti per la prevenzione e la repressione di fenomeni di violenza connessi a competizioni calcistiche" siano applicabili anche a "comportamenti estranei alle manifestazioni sportive e che ledano l’ordine e la sicurezza pubblica”.
   

0 commenti:

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.