martedì 13 dicembre 2016

Casa Pound, Gentiloni premier di un'Italia commissariata: subito al voto

(G.p)In tempi davvero da record, come era nelle intenzioni del presidente della Repubblica Sergio Mattarella soddisfatto per una "soluzione rapida e lineare" della crisi, nasce il governo Gentiloni. Diciotto i ministri con 5 new entry e la riconferma di tutti gli uscenti tranne il ministro Stefania Giannini e Maria Elena Boschi che diventa sottosegretario alla presidenza del consiglio.

Un governo che non trova il gradimento di Casa Pound Italia che parla, in una nota diffusa alla stampa,  di un paese ormai a tutti gli effetti commissariato.
Nota che pubblichiamo per intero.



"Ancora un governo non eletto, il quarto in pochi anni. L'Italia ormai sembra essere a tutti gli effetti 'commissariata'". Così in una nota CasaPound Italia.
"Alla faccia del plebiscito popolare per il 'no', che esigeva un immediato ritorno al voto, l'Italia è costretta ancora una volta a 'subire' un presidente del Consiglio senza un previo passaggio dalle urne. Un premier non scelto dagli elettori - sottolinea Cpi - Anzi, bocciato perfino alle primarie del centrosinistra che consentirono a Ignazio Marino di diventare sindaco di Roma".
"Gentiloni potrebbe sembrare l'ombra sbiadita di Renzi, c'è chi lo definisce solo un 'avatar', ma non è detto che, da politico di lunga esperienza qual è, alla fine non trovi la strada per allontanare ancora una volta le elezioni in barba al suo predecessore. Contro chi vuole spogliarci di ogni sovranità e ridurci a essere il centro d'accoglienza d'Europa, CasaPound si schiera senza se e senza ma per il ritorno immediato alle urne, che la vedrà ancora una volta in prima linea per la difesa degli italiani".

0 commenti:

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.