lunedì 5 dicembre 2016

Bolzano: assolti i consiglieri di CasaPound. Non diffamarono Thun

Assolti dall'accusa di diffamazione nei confronti della ditta Thun, accusata in un volantinaggio di progetti di delocalizzazione,  quattro militanti di Casa Pound. Sul banco degli imputati c'erano i consiglieri comunali Maurizio Puglisi Ghizzi e Andrea Bonazza e i militanti Mirko Gasperi (già consigliere di circoscrizione) e Patrik Stecher. Maurizio Puglisi Ghizzi ha espresso la sua soddisfazione: "Eravamo convinti di riuscire a spuntarla e il giudice ci ha dato pienamente ragione". 

Sotto accusa un volantinaggio effettuato dai militanti neofascisti nel corso di un mercatino di Natale tre anni fa, il 28 novembre 2013. I quattro militanti sotto processo erano accusati di aver diffamato la ditta Thun per i contenuti del volantino diffuso, considerato dall'azienda lesivo della propria immagine. Nel volantino era stato raffigurato un angioletto di Thun con la testa mozzata in un lago di sangue ed era stata riportata tra virgolette anche una frase dell' amministratore unico della ditta, Peter Thun, nella quale venivano annunciati progetti di delocalizzazione della produzione in Thailandia che poi non sono stati realizzati.

0 commenti:

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.