domenica 30 ottobre 2016

CATEGORIA:

CasaPound Ferrara striscione contro Camelot

(G.p)I militanti ferraresi di Casa Pound Italia nella notte tra sabato 29 e domenica 30 ottobre hanno affisso il seguente striscione : Camelot, un business chiamato accoglienza, contestando ancora una volta la cooperativa che si occupa dell'accoglienza dei profughi, come ci racconta il sito di informazione ferrarese l'estense.com, con un interessante articolo che pubblichiamo per intero.



“Camelot: un business chiamato accoglienza”. Questo il testo dello striscione affisso nella notte dai militanti di Casa Pound Ferrara che contestano ancora una volta la cooperativa che si occupa dell’accoglienza dei profughi.
“Avevamo già un’idea del regime di monopolio di Camelot in merito alla gestione degli immigrati – afferma Fabrizio Florestano, responsabile locale – e non ci stupiva il fatto che operasse senza concorrenza alcuna sopratutto in sede di assegnazione dell’appalto”.
A seguito dei rilievi mossi dall’autority anticorruzione un anno fa era iniziata l’indagine che ha portato alla denuncia per abuso d’ufficio una dirigente del comune e l’ex direttore di Asp (ente al quale ci siamo rivolti per aiutare italiani in difficoltà e dal quale non abbiamo ricevuto mai aiuto) che non facevano gare d’appalto ma davano l’incarico direttamente a Camelot”.
“Per noi – conclude Fabrizio Florestano – l’accoglienza resta solo un business e questione di plusvalenza a favore dei soliti noti che grazie alla commistione con la politica riescono a trarre vantaggio economico mentre gli italiani restano sempre trascurati perché non redditizi”

0 commenti:

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.