martedì 19 luglio 2016

Pescara, pattuglie di Forza Nuova sugli autobus contro le aggressioni


(G.p)Alcuni militanti pescaresi di Forza Nuova hanno pattugliato gli autobus urbani cittadini dopo i brutti episodi di violenza avvenuti nelle scorse settimane. I militanti del partito guidato da Roberto Fiore, con indosso una t shirt riportante la scritta DEFEND EUROPE hanno occupato posti in piedi sia in testa che in coda ai mezzi pubblici come ci racconta il sito di informazione locale City Rumors con un interessante articolo che pubblichiamo per intero.


Per la terza volta, gli attivisti con indosso t shirt con la scritta "DEFEND EUROPE" , hanno occupato posti in piedi sia in testa che in coda del mezzo pubblico, distribuendo acqua e salviette umidificate per chi ne faceva richiesta.
Pescara. Nel tardo pomeriggio di lunedì, dalle ore 18 alle ore 21.15, una decina di militanti di Forza Nuova hanno eseguito il terzo pattugliamento sui bus di linea che collegano Pescara a Montesilvano, e viceversa.
Riconoscibili attraverso t-shirt “Defend Europe” il gruppo, composto da 9 uomini ed una donna, ha occupato posti in piedi sia alla testa che alla coda dei mezzi pubblici, distribuendo acqua fresca e salviette umidificate ad anziani e donne che ne facevano richiesta.

“Questa attività del movimento”, spiega il coordinatore provinciale di Forza Nuova Alessandro Farinelli, “assolve, da un lato, compiti di deterrenza contro eventuali atti di inciviltà a danni di beni o persone e, dall’altro, si inserisce nel tradizionale e ventennale contesto di ‘soccorso nazionale’, saldando sempre di più quel patto fra popolo italiano e movimenti patrioti che ambiscono ad un risorgimento dell’orgoglio nazionale”.

“Il progetto, che raccoglie sempre più consenso anche alla luce delle recenti aggressioni nei confronti di autisti e verificatori, andrà avanti fino al 30 agosto con sole due uscite a settimana con la speranza, da settembre, di potenziare fino a renderlo praticamente quotidiano”, conclude Farinelli, “L’auspicio è sensibilizzare tanto le istituzioni quanto le società di trasporto ad incrementare servizi a favore dei passeggeri e del personale dipendente che, troppo spesso, sono vittime del degrado e del bullismo di incivili o di gruppi organizzati”.

1 commenti:

...fanno il biglietto o viaggiano a sbafo?

Posta un commento