venerdì 24 giugno 2016

Catania: sabato 25 giugno corteo di Forza Nuova contro le politiche immigratorie

(G.p) Sabato 25 giugno, a Catania, ci sarà il corteo organizzato da Forza Nuova contro le politiche dell'accoglimento degli immigrati senza se e senza ma sostenute dal governo Renzi, in difesa del popolo italiano. Il corteo, al quale parteciperà anche il segretario nazionale Roberto Fiore partirà da piazza Manganelli e percorrerà le vie del centro storico. La manifestazione sarà chiusa da un comizio del dirigente nazionale Giuseppe Bonanno Conti, del vice segretario nazionale Giuseppe Provenzale con conclusioni affidate a Roberto Fiore.
Gli obbiettivi della manifestazione catanese di Forza Nuova ci vengono spiegati, da un interessante articolo, pubblicato sul sito di informazione catanese l'Urlo.
Articolo che riportiamo fedelmente.



“Catania ancora una volta in prima linea con una giornata – ha dichiarato il Dirigente Nazionale di Forza Nuova Giuseppe Bonanno Conti – di lotta a difesa della nostra terra e del Popolo Italiano , che vuole essere anche un chiaro segnale a questo governo immigrazionista di porre fine alla continua invasione della nostra terra con la chiusura delle frontiere e con l’avvio del rimpatrio per tutti gli immigrati sbarcati negli ultimi 20 anni.
Sabato 25 Giugno 2016 dalle ore 18,00 Forza Nuova svolgerà, con la partecipazione del segretario nazionale Roberto Fiore, una manifestazione contro le politiche immigratorie del governo Renzi , contro il business dell’accoglienza e per la Dignità del Popolo Siciliano.
Il corteo partirà alle ore 18,00 da Piazza Manganelli per percorrere il centro storico della città e si concluderà con un comizio del segretario Fiore, del vice segretario nazionale Giuseppe Provenzale e del dirigente nazionale Giuseppe Bonanno Conti.
“C’è molto da lavorare – continua Bonanno Conti – governo, mafia e lobby delle associazioni cosiddette “umanitarie” si stanno arricchendo con l’accoglienza business , sviluppando solo sporchi affari sull’immigrazione di massa e creando nuove clientele di amici e compari ; intanto milioni di immigrati si stanno riversando sulla nostra terra , cancellando di fatto in un sol colpo Storia, Identità ,Tradizione, Religione e Popolo Europeo. Che spazio rimarrà ai nostri connazionali discriminati, derisi, emarginati, asserviti a questa moltitudine di genti che si sta impadronendo della nostra terra? Solo reagendo – conclude – con forza a questa situazione possiamo avere speranza di sopravvivenza”.

0 commenti:

Posta un commento