domenica 28 febbraio 2016

Fratelli d'Italia : primarie di coalizione a Napoli. Azione Nazionale: è tardi


(G.p)Nella mattinata di sabato 27 febbraio, i dirigenti partenopei di Fratelli d'Italia Alleanza Nazionale, nel corso di una affollata conferenza stampa, hanno presentato il regolamento delle ipotetiche primarie di centro destra per la scelta del candidato sindaco per le prossime elezioni comunali di Napoli.
La data per lo svolgimento delle primarie, salvo sorprese, è fissata per domenica 20 marzo, giorno in cui i seggi saranno aperti dalle ore 8 alle ore 20.
A queste elezioni primarie potranno votare tutti i residenti nel comune di Napoli che abbiano compiuto almeno 16 anni, mentre i potenziali candidati dovranno essere in possesso dei requisiti necessari e sufficienti a renderli eleggibili e sottoscriveranno un programma quadro della coalizione.
Le candidature potranno essere avanzate o dai singoli partiti della variegata coalizione di centro destra oppure dovranno essere sostenute da almeno 500 sottoscrizioni.
Marcello Taglialatela, deputato di Fratelli d'Italia, l'unico candidato al momento in corsa alle ipotetiche primarie di centro destra dichiara : " rispetto Gianni Lettieri ma non è lui il mio interlocutore, d'altronde nei suoi manifesti elettorali non c'è un chiaro riferimento al centro destra".
La rigenerazione del centro destra, secondo Taglialatela, potrebbe avvenire solo con le primarie, ed il nostro partito è nato per evitare il mal costume dei nominati.
Se fossi in Lettieri, precisa Taglialatela farei le primarie di centro destra, ha il vantaggio di essere partito per primo e sostiene di avere una buona base elettorale anche grazie al sostegno di 10 liste.
A replicare alla proposta di Fratelli d'Italia di primarie di coalizione a Napoli è Salvatore Ronghi, ex vice presidente del consiglio regionale della Campania ed esponente di Azione Nazionale che dichiara : " non comprendo l'obiettivo di Marcello Taglialatela, alla luce del fatto che Forza Italia( principale partito della coalizione) non parteciperà mai alle primarie.
Fratelli d'Italia avrebbe dovuto partecipare alle nostre primarie ed oggi avremmo un candidato sindaco di centro destra, scelto liberamente e democraticamente dai cittadini e non nominato dai partiti e gettato le basi per una nuova coalizione di centro.
Anche perchè, conclude Ronghi, il candidato di centrosinistradestra Gianni Lettieri non andrà manco al ballottaggio.

0 commenti:

Posta un commento