venerdì 15 gennaio 2016

CATEGORIA:

Le balle di Notix : nessun accordo quasi fatto tra Gigino e Casa Pound

di Giuseppe Parente 

Che le prossime elezioni comunali di Napoli, previste per il mese di giugno, si siano trasformate, per magia, in prove tecniche per la tenuta del governo di centro sinistra, guidato dal premier Renzi non vi è dubbio alcuno.
Che il sistema elettorale preveda un doppio turno , in virtù del quale anche per partecipare al ballottaggio, se nessuno degli aspiranti candidati sindaci ottiene il 50%+ 1 dei voti occorre conquistare il maggiore numero di consensi, anche attraverso la creazione diverse liste civiche è un dato assodato.
Infatti, centro destra,  e centro sinistra alternativo del sindaco Luigi De Magistris, mentre il Pd e le altre forze di centro sinistra come Verdi, Repubblicani, Scelta Civica, Unione di Centro, Partito Socialista, Italia dei Valori, sono impegnati nella campagna elettorale per le primarie, in queste ore, stanno cercando di organizzare, per la prossima tornata elettorale, quante più liste possibile, candidando davvero chiunque. Ma a tutto c'è un limite.
Il Quotidiano nazionale on line Notix. It, annuncia niente poco di meno che, l'accordo quasi raggiunto tra l'attuale sindaco di Napoli, l'arancione Luigi De Magistris ed alcuni spezzoni di Casa Pound Italia, pronti a sostenerlo alle prossime elezioni comunali, non specificando in che modo.
Un accordo davvero impensabile, che lascia davvero tutti senza parole. Peccato che si tratti della solita bufala, alla quale solo pochi stolti, totalmente inesperti delle vicende politiche napoletane, hanno abboccato.
Basterebbe ricordare allo sprovveduto collega, autore dell'articolo pubblicato da Notix, che nel novembre del 2011 Luigi De Magistris, da poco mesi primo cittadino di Napoli, fu l'animatore di una ossessiva campagna contro il corteo nazionale di Casa Pound, del 26 novembre 2011, mentre il 2 ottobre del 2015, poco più di tre mesi fa, rispondendo ad una domanda di un collega giornalista ha  dichiarato : " dipendesse da me chiuderei Casa Pound, Napoli ha un sindaco con la tessera dell'Anpi.
In attesa di una smentita ufficiale, da parte dei dirigenti partenopei di Casa Pound, che probabilmente arriverà nelle prossime ore, mi sento di escludere, senza se e senza ma, un eventuale accordo tra De Magistris e Casa Pound.



0 commenti:

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.