lunedì 18 gennaio 2016

CATEGORIA:

Andria, rissa prima della partita: 6 arresti e 5 denunce per ultras leccesi

Sono sei i tifosi del Lecce arrestati dopo gli scontri che hanno preceduto la partita Andria-Lecce conclusa con un pareggio (0-0). Altre cinque persone sono state denunciate. Gli incidenti hanno avuto luogo fuori dallo Stadio degli Ulivi. Erano una quarantina i leccesi arrivati ad Andria senza tessera del tifoso e biglietto.Gli arrestati sono accusati di aver lanciato petardi contro le forze dell'ordine prima dell'inizio della partita quando sono stati fermati e quindi devono rispondere di lesioni aggravate, resistenza a pubblico ufficiale e porto abusivo di materiale esplodente. Ai denunciati è contesta l'accusa di essere arrivati ad Andria senza biglietto e tessera del tifoso. Gli incidenti cominciano intorno alle 14, quando i tifosi del Lecce, che già sapevano in anticipo che non potevano assistere al match, nei pressi della pineta che si trova alle spalle dello stadio hanno incontrato una frangia particolarmente “calda” della tifoseria locale. Dopo la zuffa, secondo fonti di stampa, i salentini avrebbero aggredito anche le forze dell’ordine, in particolare un vigile urbano. Il tutto mentre ancora la partita doveva iniziare. Nella rissa in conclusione sono rimaste ferite diverse persone, compresi due poliziotti intervenuti per riportare l'ordine.

0 commenti:

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.