venerdì 20 novembre 2015

CATEGORIA:

Massimo Fini : il terrorismo nasce dai bombardamenti

(G.p)L'occidente, secondo lo scrittore, giornalista ed esperto di politica internazionale Massimo Fini ha fatto un errore capitale andando ad intromettersi in una guerra, di religione, in cui non c'entrava tra sciiti e sunniti. In particolar modo gli Americani ed i Francesi hanno bombardato gli uomini dell'Isis. Quindi era prevedibile che questi portassero la guerra in Europa, nei modi da loro preferiti.
Massimo Fini, ricorda come l'Occidente, da ben 15 anni, è in guerra con il mondo musulmano basta ricordare i bombardamenti subiti dall'Afghanistan, l'Iraq, la Somalia, la Libia, creando i presupposti per la nascita di un musulmanesimo radicale come l'Isis, prima abbattendo Saddam Hussein poi aiutando i rivoltosi contro Assad.
Pubblichiamo per intero, l'intervento di Massimo Fini sul blog di Beppe Grillo intitolato : il terrorismo nasce dai bombardamenti.

Massimo Fini : il terrorismo nasce dai bombardamenti



Non so se tra 200 anni come dice Houellebecq saremo tutti musulmani, certamente se non ritroviamo dei valori di fondo che in fondo abbiamo avuto, se pensiamo al fatto che oggi non abbiamo il coraggio di scendere in campo, ma che solo 65 anni fa abbiamo combattuto una Guerra Mondiale tremenda…ecco bisogna ritrovare quei valori che ci facevano combattere una volta.
Saluto tutti gli amici del blog di Beppe Grillo, l’Occidente ha fatto un errore capitale è andata a intromettersi in una guerra in cui non c’entrava, quella tra sciiti e sunniti. Americani e francesi in particolare hanno bombardato gli uomini dell’Isis e quindi ci si poteva sicuramente aspettare, l’ho scritto anche parecchio tempo fa, che loro avrebbero portato la guerra in Europa nei modi in cui da noi gli è possibile, con il terrorismo kamikaze. Quindi non è affatto una sorpresa. Noi da 15 anni facciamo una guerra al mondo musulmano, prima l’Afghanistan, poi l’Iraq, poi la Somalia per interposto Etiopia, e poi la Libia..è chiaro che a un certo punto tu crei un fenomeno di “musulmanesimo radicale” come l’Isis, noi siamo in guerra da 15 anni ma non ci siamo accorti che eravamo in guerra, perché tanto eravamo solo noi a colpire perché i bombardieri e le armi tecnologiche le abbiamo noi e qui non abbiamo mai avuto la percezione di essere in guerra! Adesso invece capiamo che la guerra può entrare anche in modo sistematico nel nostro mondo, lo spaccio per l’Isis l’abbiamo creato proprio noi, prima abbattendo Saddam Hussein e poi aiutando i rivoltosi contro Assad ma in realtà creando lo spazio proprio fisico per il califfato.
Noi rabbrividiamo vedendo quello che succede a Parigi, giustamente, però noi facciamo esattamente la stessa cosa. Un comunicato del califfato ricitava: voi ci bombardate, uccidete i nostri bambini, adesso bevete dalla stessa colpa. E’ una logica tremenda, ma è una logica che riguarda entrambe le parti perché quando tu spari un missile con un drone, forse uccidi un paio di guerriglieri ma uccidi magari anche altre 100 persone, e questo lo stiamo facendo da tempo. Vendere armi è sempre stato un affare di chi ce le aveva, quindi del mondo occidentale sostanzialmente perché altrimenti lì sono armati autonomamente e abbastanza sommariamente. Oppure si può pensare alla guerra Iraq-Iran dove per 5 anni abbiamo dato armi all’uno e all’altro perché si ammazzassero meglio. E poi contrordine abbiamo deciso l’Iran non doveva vincere, e allora abbiamo dato le armi solo a Saddam Hussein: questo il business, non solo occidentale, ma in particolare occidentale di sempre. E’ il cinismo occidentale.
L’Europa sa che l’Arabia Saudita finanzia l’Isis ma non prende provvedimenti, come non li prendono gli Stati Uniti perché l’Arabia Saudita è un nostro alleato. In Arabia Saudita ci sono le basi americane, ma in Arabia Saudita c’è anche la sharia eppure nessuno si è mai sognato di contestare questo sistema lì, mentre invece ai talebani afgani stiamo facendo una guerra che dura da 14 anni.
La forza dell’Isis sta nella nostra debolezza! Da una parte ci sono uomini che vanno a morire come se fumassero una sigaretta e dall’altra c’è un Occidente che non ha più valori.
Il terrorismo che abbiamo visto a Parigi non viene dai migranti, viene da gente che vive lì, che magari è andata in Siria, in Iraq a addestrarsi ma sono cittadini belgi o francesi a tutti gli effetti. Credo che invece, se si vuole fare la guerra all’Isis sul serio, bisognerebbe mandare le truppe nel califfato invece di far fare il lavoro duro ai curdi e agli iraniani. Non è una questione di ridurre i diritti civili a zero qui in Occidente per combattere il fenomeno Isis, che ricordo non nasce qui ma nasce là, basterebbe fare una guerra reale all’Isis e forse lo si eliminerebbe. Anche se l’Isis, val la pena specificare, è un fenomeno complesso, lo vedo più come un’epidemia ideologica ed infatti si espande a macchia d’olio. E’ partito da lì ma è arrivato in Egitto, in Libia, in Bangladesh e ha una forte attrazione proprio perché questi hanno valori fortissimi, per quanto sbagliati siano, in confronto a mondi come il nostro che non ha più valori ma piuttosto ha delle formule, delle regole, ho parlato di garantismo, ma non ha valori. Per valori intendo “cose umane”, non regole. Certo, purché si rispetti la legge è lecito a chiunque mantenere la propria cultura, uno si può integrare o non integrare, e direi che Paesi che impediscono di costruire chiese o di esercitare la propria religione, allora dovremo forse pensare anche noi a non accogliere istanze per luoghi di culto provenienti da richieste di quei paesi, la vecchia storia della reciprocità, questo sì… comunque su tutto possiam discutere ma non su un punto fermo: “più bombardiamo quei mondi, più loro porteranno il guerra da noi”, passate parola!

2 commenti:

  1. Cazzate, ripetute a macchinetta. O meglio verita' che cosi ottusamente presentate sono niente altro che cazzate. Che ripetono a memoria, come poesie, come mantra. Per completezza di concetto dovreste dire che il terrorismo in occidente e' frutto dei bombardamennti, o parlando di terrorismo islamico in generale lasciate a vostra volta vedere un Islam che non esiste. Dovete essere piu oggettivi, camelidi.

    Non so se avte la possibilita di fare il copia e incolla di questo link...chi ha bombardato le Filippine? OTTUSI INTELLETTUALI

    https://www.facebook.com/video.php?v=626019250830354&set=vb.499712686794345&type=2&theater

    RispondiElimina
  2. come al solito Massimo Fini coglie nel segno! analizza perfettamente il contesto!

    RispondiElimina

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.