Fini ed Alemanno danno vita ad Azione Nazionale - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Post Top Ad

Post Top Ad

sabato 31 ottobre 2015

Fini ed Alemanno danno vita ad Azione Nazionale

(G.p)Destra di Popolo, il blog di cultura politica curato da Riccardo Fucile, propone ai suoi lettori, una anticipazione politica, in virtù della quale, l'ex presidente della Camera dei Deputati Gianfranco Fini e l'ex sindaco di Roma Gianni Alemanno, nelle prossime settimane, dovrebbero dare vita ad un nuovo movimento politico denominato Azione Nazionale, che ricalca la sigla An.
Un nuovo contenitore nel segno dei quarantenni, sconfitti all'ultima assemblea della Fondazione An per pochi voti, che credono nella necessità di un rinnovamento della destra italiana ora appiattita su posizioni salviniane e lepeniste.



Fini ed Alemanno danno vita ad Azione Nazionale.
A Destra nasce un nuovo contenitore politico nel segno dei quarantenni


I segnali si erano già avuti all'assemblea  della Fondazione An, quando la mozione dei quarantenni appoggiata da Alemanno e Fini ebbe la peggio per 222 voti a 266 su quella della grande alleanza Meloni-La Russa-Gasparri- Matteoli.
Una sconfitta di misura che ha però rappresentato la consapevolezza che il binomio tra l’ex presidente di An e il suo colonnello potesse ancora rappresentare una fascia degli ex An e il conseguente desiderio di coltivare questa base.
Da qui il progressivo distacco degli uomini di Alemanno da “Fratelli d’Italia” e le sue   dichiarazioni sempre più critiche verso l’isolamento della Meloni e la sua deriva lepenista e salviniana.
Un altro segnale lo aveva dato Gianfranco Fini pochi giorni fa quando, ospite della Gruber, un po’ a sorpresa non aveva escluso un suo ritorno in campo a tempo pieno.
Il progetto è stato messo a punto durante una riunione a Roma 48 ore fa e doveva rimanere segretato fino a fine prossima settimana, quando diventerà ufficiale e presentato alla stampa.
Che sia in stato avanzato lo dimostra il nome scelto, Azione Nazionale, che ricalca la sigla AN, e il fatto che si sta già lavorando sul simbolo.
L’intesa Fini-Alemanno permetterebbe di unire la esposizione mediatica del primo alla presenza territoriale organizzativa del secondo.
Sullo sfondo, la cordata dei quarantenni che hanno bagnato le polveri all’assemblea dlla fondazione An, per lo più dirigenti locali che credono nella necessità di un rinnovamento dela destra italiana.
Nodi da risolvere restano sia il progetto politico, anche perchè tra Fini e Alemanno rimangono posizioni differenti su diversi temi, che la forma che andrà ad assumere nel tempo questa loro iniziativa comune, destinata a suscitare, come sempre a destra, discussioni e polemiche.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner 700