venerdì 25 settembre 2015

Sventato blitz contro la casa del Grande Fratello: 30 identificati


(Gp) Giovedì 24 settembre è andata in onda regolarmente su Canale cinque, la prima puntata del Grande Fratello. La polizia ha sventato un blitz in diretta alla casa del Grande Fratello sul Lungotevere. A tentarlo sarebbero stati una trentina di militanti di una organizzazione di destra, la cui sigla però non sarebbe stata rese nota.
La manifestazione, che si sarebbe dovuta svolgere durante la messa in onda della prima puntata del programma condotto da Alessia Marcuzzi è stata bloccata dalla polizia, che ha intercettato i militanti prima che riuscissero ad avvicinarsi al barcone.
Il blitz, così come era stato immaginato, sarebbe stato la copia esatta ma non riuscita  di un’azione realizzata da CasaPound Italia ormai sette anni fa, nel corso dell’edizione 2008 del reality.
Il quotidiano Libero, nella sua versione on line, ci descrive il tentato blitz, da parte di militanti di un'organizzazione di destra contro la casa galleggiante del Grande Fratello.


Grande Fratello, sventato un blitz dell'estrema destra nell casa durante la prima puntata

La polizia ha sventato un blitz nella casa galleggiante del Grande Fratello, la cui prima puntata è stata trasmessa su Canale 5 nella serata di giovedì 24 settembre. Un gruppo legato all'estrema destra romana, secondo quanto si è appreso, aveva organizzato un'azione dimostrativa che avrebbe interrotto la trasmissione condotta da Alessia Marcuzzi.
La vicenda - Una trentina di persone si sono radunate nei giardini vicini al ponte Regina Margherita, sul Tevere, dove è ormeggiata la casa galleggiante del reality show. Il gruppetto, che è comparso poco prima della diretta, non è passato inosservato. Sotto alla pioggia, gli agenti di pattuglia, insospettiti, hanno controllato il gruppo, scoprendo le loro intenzioni.
La contestazione - I dimostranti volevano inscenare una contestazione durante il format, come dimostrato dai fumogeni, dai volantini e dagli striscioni che recitavano: "La casa è una cosa seria, boicotta il Grande Fratello".Tutti i militanti sono stati identificati, tra loro c'erano anche alcuni minori. Tra il materiale recuperato dai poliziotti anche un manifesto di notevoli dimensioni contro la "teoria gender

0 commenti:

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.