venerdì 4 settembre 2015

CATEGORIA:

Avezzano: alla tentata effrazione della locale sede, Casa Pound risponde con l'inaugurazione della sede di Isernia


(Gp) La sede di Casa Pound di Avezzano, in provincia de l'Aquila è stata oggetto di un tentativo di scasso nella notte tra giovedì 3 e venerdì 4 settembre. L'evento, per fortuna, non si è realizzato per l'evidente imperizia di scassinatori improvvisati, che hanno comunque procurato lievi danni alla porta d'ingresso della locale sezione.
Dopo gli imbrattamenti con scritte delle sedi di Vasto e Lanciano, ricorda, in una nota, diffusa alla stampa, Simone Laurenzi, responsabile di Casa Pound per l'Abruzzo ed il Molise  è stato il turno di Avezzano che ha subito un maldestro tentativo di scasso.
 questi continui atti vandalici, afferma Laurenzi, rispondiamo con l’apertura della nona sede tra Abruzzo e Molise, ad Isernia, sabato 5 Settembre.
Il tentativo di scasso della sede di Avezzano e dell'inaugurazione della sede di Isernia, ci vengono sapientemente descritti da City Rumors. it e da Molise network, due interessanti  siti di informazione on line dai quali riportiamo interamente i due articoli.

 Avezzano, tentato scasso nella sede di Casapound

Avezzano. Il movimento CasaPound Italia interviene in merito al tentativo di effrazione ieri della sede di Avezzano, il
secondo in pochi mesi, ennesimo atto vandalico condotto verso sedi del movimento in Abruzzo durante l’estate.
“In ragione della continua attività nel sociale svolta sul territorio, il nostro movimento è evidentemente diventato ‘bersaglio’ di soggetti che hanno ritenuto opportuno occupare le loro serate estive con atti vandalici contro le nostre sedi, credendo di esprimere così una qualche forma di ideologia.
Dopo gli imbrattamenti con scritte delle sedi di Vasto e Lanciano, è stato il turno di Avezzano, che ha subito un nuovo tentativo di ingresso con scasso, non realizzatosi solo per l’evidente imperizia degli scassinatori improvvisati, che non sono riusciti a procurare più che lievi danni alla porta d’ingresso”.
Così Simone Laurenzi, responsabile CPI per l’Abruzzo ed il Molise, in una nota.
“A questi continui atti vandalici – prosegue la nota – rispondiamo con l’apertura della nona sede tra Abruzzo e Molise, ad Isernia, sabato 5 Settembre. Il rafforzamento della nostra presenza sul territorio forse non farà piacere a chi ha scelto di sprecare il proprio tempo attaccandoci sperando così magari di farci danno, ma siamo certi di
incontrare l’approvazione dei cittadini. E non si sa mai che il confronto con una realtà costantemente dedita ad iniziative a favore degli italiani non induca qualcuno, complice la fine dell’estate e delle belle serate, a valutare di dedicarsi ad attività più costruttive del vandalismo fine a se stesso”.

Isernia: Sabato 5 Settembre CasaPound inaugura sede cittadina, prima in Molise
Presente all’evento il presidente nazionale del movimento Gianluca Iannone


 Avrà luogo sabato 5 Settembre ad Isernia l’inaugurazione della sede cittadina di CasaPound Italia, la prima del movimento in Molise. L’evento avrà inizio alle ore 17 con un concentramento in piazza Tullio Tedeschi, da cui partirà un breve corteo per una deposizione di fiori al monumento in ricordo delle vittime del bombardamento americano su Isernia del 10 Settembre 1943, per poi proseguire nei locali della sede, sita in Via Berta, nei pressi del Palazzo della Provincia. Sarà presente all’evento anche il presidente nazionale del movimento, Gianluca Iannone.
“Questa inaugurazione, cui invitiamo tutti gli isernini a partecipare, vuole essere non tanto un punto di arrivo, quanto un nuovo punto di partenza nel solido rapporto che il nostro movimento, l’unico nell’intero spettro politico a svolgere attività politica e sociale ad Isernia anche al di fuori del periodo elettorale, ha saputo costituire nel corso degli anni con la cittadinanza”. Così il responsabile isernino CPI Agostino Di Giacomo in una nota.

“Durante l’inaugurazione – afferma Di Giacomo – verranno presentate le diverse attività, dalla raccolta di generi di prima necessità per le famiglie isernine bisognose al doposcuola gratuito per gli studenti, che a partire dalla prossima settimana si svolgeranno regolarmente presso la nostra sede, che mira ad essere un punto di riferimento per una città che si dibatte in una fortissima crisi tra mancanza di lavoro, chiusura dell’università ed imminente ridimensionamento dei servizi ospedalieri. Inoltre – prosegue Di Giacomo – saranno esposte le tematiche che vedranno impegnato il movimento nei prossimi mesi nella città di Isernia e su tutto il territorio molisano, per contrastare la deriva cui la nostra terra sta andando incontro, tra l’invasione migratoria patrocinata da una classe politica disattenta ai bisogni della gente e da pochi privati interessati a lucrare sul business dell’accoglienza ed il collasso generale dei servizi pubblici e dell’economia, in una Regione che conta uno dei tassi di disoccupazione più alti d’Italia, ben al di sopra della media nazionale, e dove i servizi erogati dagli enti pubblici risultano sempre meno a dispetto dell’elevatissima tassazione locale

0 commenti:

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.