martedì 12 maggio 2015

CATEGORIA:

Tassinari intervistato da FanPage: vi spiego perché De Luca affascina certa fascisteria


L'opinione è di Ugo Maria Tassinari, esperto di fascismi e destre, saggista e giornalista [mi sono definito blogger, ma non c'è verso di farglielo scrivere ..., ndb], che non si meraviglia affatto degli esponenti di estrema destra che appoggiano il candidato presidente del PD alla Regione Campania, Vincenzo De Luca, come Carlo Aveta (ex La Destra e ammiratore di Mussolini) candidato nella lista civica "Campania in rete", il leader del Fronte Nazionale Adriano Tilgher e il suo candidato in lista Enzo De Leo, quadro locale del Fronte Nazionale, ex attivista del Movimento 5 Stelle. "L'autoritarismo di Vincenzo De Luca e il suo populismo - afferma Tassinari - Sono elementi di fascino per chi è di estrema destra. Ma non è la prima volta, anche alle comunali a Salerno De Luca battè il candidato di Forza Italia pescando nell'elettorato di destra e abbattendo i tradizionali steccati".
Fonte: Gaia Bozza/fanpage

3 commenti:

  1. Interessante che De Leo abbia militato nel 5 Stelle che, come noto, in Europa stanno a destra dell' EFDD così costituito: All’interno del gruppo EFDD ci sono cinque partiti di destra più piccoli, ognuno con uno o due deputati: i Democratici svedesi, fondato da un ex membro del Nazi Waffen-SS, poi: Joëlle Bergeron, ex membro del Fronte Nazionale francese, Rolandas Paksas del partito Ordine e Giustizia lituano (TT), i cechi Cittadini Liberi, guidati da Petr Mach e la lettone Unione dei Contadini Lettoni guidata da Iveta Grigule.Anche l' Italia dei Valori di Di Pietro, inizialmente, può essere assolutamente visto come un movimento populista/giustizialista di destra (cfr Tarchi) ed io confermo pienamente.

    RispondiElimina
  2. A voler fare i beceri è di tutta evidenza che Di Pietro era un "fascistone". Fuor di celia, sì, io penso che IDV fosse un movimento reazionario ...

    RispondiElimina
  3. Posso confermare avendo partecipato alla fondazione di IdV ed essendo stato molto vicino a Di Pietro.All'inizio, mi disse una volta Rauti in una intervista, sia lui che la figlia Isabella parteciparono alle manifestazioni di IdV.Il vero "mistero" è invece il progressivo spostamento a sinistra del partito.So che gli è costato moltissimo fingere di essere diventato di sinistra ma chi lo conosce bene sa che non è così e secondo me è stata un'occasione mancata dalla destra.

    RispondiElimina

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.