giovedì 30 aprile 2015

CATEGORIA:

Ramelli agli scontri del 12 aprile: e se quel giovane fosse un fascista di Monza?


Il gruppetto in basso di cui si vedono quattro volti, sono "sanbabilini". Posto che Ramelli fosse stato in piazza il 12 aprile sarebbe stato contiuguo al gruppo del Fronte della Gioventù che per chi guarda la foto era a sinistra (non ripreso nella foto). Di fatto chi non era del MSI e quindi del Fronte arriva in Piazza Tricolore da Porta Venezia mentre gli iscritti del MSI erano già in piazza. Dunque quelli di "sanbabila" (il che significa ON, AN, "cani" sciolti, ex missini di Monforte) erano più o meno raggruppati. Essendo io con loro non poteva esserci nella mie vicinanze nessun iscritto regolare del MSI (...)
con tutta probabilità quello indicato come Sergio è D.Q di Monza, molto legato al giro di Vivirito. Dunque se effettivamente (come è probabile che sia) l'altro è Vivirito, quello è D.Q. Per altro non poteva assolutamente essere Sergio per la semplice ragione che come sempre capita in quel tipo di adunanze i gruppi umani sono fra essi omogenei. Il gruppo di "irregolari" di San Babila tra cui ero io sono quasi tutti presenti in quello scatto. I ragazzi del Fronte erano compattati tra loro.... Erano già in piazza quando arrivammo noi da Porta Venezia dopo un primo contatto con la polizia. Ovviamente tutte queste precisazioni sono per chi è appassionato di dettagli di storia e cronaca. Niente aggiungono o tolgono al senso di quegli accadimenti.
Così Maurizio Murelli, in due diversi commenti su Facebook al mio precedente post sul valore storico della foto rilanciata da Saverio Ferrari sull'inizio degli scontri del 12 aprile 1973 a Milano.
E' un testimone diretto quello che accetta il gioco da me proposto sull'identificazione dei presenti. E così scende in campo anche Nicola Rao, che quel giorno non c'era (aveva undici anni) ma su questi fatti ci ha lavorato a lungo, tra l'altro pubblicando nella "Trilogia della celtica" un robusto repertorio fotografico: 
Da questa immagine direi che quasi certamente quello a sinistra non è Ramelli e quasi certamente quello a destra è Vivirito.
E quindi nel gruppetto dei sanbabilini non ci sarebbe stato il giovane Ramelli, ma un camerata monzese del giro di Vivirito. Del resto anche io condivido, e non solo per esperienza diretta e personale, l'idea che negli scontri di piazza i gruppi organizzati sono compatti: perché ci si fida, perché ci si muove in modo coordinato, perché la strumentazione è differenziata. Io gli scontri più brutti li ho fatti quando sono andato da solo per questioni molto particolari (penso ai funerali di Jolanda Palladino). 
Quindi ci sono ragionevoli motivi per ritenere che il giovane immortalato nella foto non sia Sergio Ramelli. In caso contrario, comunque, non per questo diventerebbe meno vittima, come giustamente sottolineato da Flavia Perina in polemica con un redattore dell'Espresso ... 

2 commenti:

  1. Ma soprattutto ... nel 1973 .... Ramelli era davvero giovanissimo ... vero che allora si scendeva in piazza anche a 14 anni ... però quella del 12 Aprile era veramente una situazione molto particolare ... e comunque, cosa cambierebbe mai ?

    RispondiElimina
  2. In figure di merda sei specializzato.
    Chissà poi come cazzo impiegato alla regione sei diventato.

    Ora porti gli occhiali che le diottrie se ne sono andate.
    E forse questo spiega l'ultima delle tue stronzate.

    Non si spiega invece come alla tua età stai ancora in giro a ragliare.
    E pure un sito serio come questo ti sta ad ascoltare.

    RispondiElimina

Seguimi su Facebook

FOLLOWERS

Credits

Scrivi al Webmaster
Tuo Nome

Tua Email

Messaggio:

ad AC

Seguimi su Twitter

Ci seguono da...

Copyright © 2014 FascinAzione. Sito web: Antonio Cacace . Responsabile Sito web: Ugo Maria Tassinari . Contatti: umtfacetwitter@gmail.com
Il Blog sulla Fasciteria di Ugo Maria Tassinari.