Militia non è razzista né antisemita. Boccacci e Schiavulli condannati solo per ricostruzione del Pnf - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

giovedì 29 novembre 2012

Militia non è razzista né antisemita. Boccacci e Schiavulli condannati solo per ricostruzione del Pnf

(umt) Soltanto due condanne per ricostruzione del partito fascista, ai due leader di Militia, assolti gli altri imputati. Cadono le accuse di propaganda dell'odio razziale e dell'antisemitismo. Il pm aveva chiesto due anni per i capi e 18 mesi per i militanti. Lo apprendo dalla pagina facebook di Militia Roma che enfatizza con orgoglio: da noi pagano i capi e non i militanti.
Lo STATO QUESTA VOLTA NON HA VINTO! l'ennesimo procedimento penale nei confronti di Militia non ha portato il risultato tanto sperato, le accuse a noi mosse che spaziavano dalla discriminazione all'odio razziale, apologia di Fascismo, danneggiamento delle serrande degli esercizi di religione ebraica, sono tutte cadute nella sentenza di primo grado, condannati Stefano Schiavulli e Maurizio Boccacci

ad 1 anno di reclusione solo per l'accusa di ricostituzione del disciolto partito Fascista (pena da non scontare e che cadà nell'appello) assolti tutti gli altri imputati a dimostrazione che nel M.P. Militia pagano solo i responsabili e che qui non si trascinano le giovani menti allo sbaraglio come in altri movimenti...naturalmente questa sentenza-vittoria nei nostri confronti apre un nuovo capitolo del neo-fascismo dove legge vuole che il non-vietato sia lecito..Ci congratuliamo naturalmente con i nostri rappesentanti legali e porgiamo l'avanbraccio a chi è rimasto vicino e fedele anche in momenti peggiori! ora attendiamo il profilarsi dell'altra azione penale nei nostri confronti con accuse sempre dello stesso bene giuridico prevista per il 6 febbraio... ONORE A CHI NON DIMENTICA VIVA IL FASCISMO AVANTI MILITIA!!! —

14 commenti:

  1. Non capisco ! l'ODIO non può essere e NON è REATO ne tanto meno può essere reato esprimere liberamente i propri sentimenti.
    Ma oltre agli avvocati qualcuno conosce le leggi e piucchealtro i principi minimi indispensabili a tutelare la propria dignità ?

    RispondiElimina
  2. lA ASSOCIAZIONE NAZIONALE MAGISTRATI ha recentemente dichiarato che l'ANTISEMITISMO non rappresenta una OPINIONE ma un REATO.
    Se fossi Militia comincerei a pensare di procedere legalemnete per diffamazione contro chiunque abbia definito questo gruppo antisemita.

    RispondiElimina
  3. ma se sono condannati per RICOSTRUZIONE PNF Militia deve essere disciolta ?..

    grazie

    RispondiElimina
  4. A parte che spetta al parlamento, e non all'ANM, emanare le leggi e quindi definire cosa è e cosa non è un reato; qs sentenza, così com'è riportata, è un assurdo giurisprudenziale.
    Secondo la legge Scelba per "ricostituire il disciolto partito fascista" c'è bisogno di un'associazione o di gruppo composto da almeno 5 persone. Condannando solo 2 e assolvendo gli altri, così come viene detto, manca il presupposto giuridico per la "ricostituzione".
    Va bene che siamo in Italia, dove a certa magistratura è permessa qualsiasi azione se indirizzata verso i "paria" della società; però chi si erge sempre a difensore delle regole, della legalità e dei principi costituzionali "democratici" dovrebbe perlomeno cominciare a sentire una certa inquietudine in tali occasioni, perchè non è detto che prima o poi non tocchi anche ad altri settori della società, che di volta in volta potrebbero cominciare ad essere considerati "non allineati" al sentire comune, essere presi di mira.

    RispondiElimina
  5. Dove si puo' trovare la sentenza completa?

    RispondiElimina
  6. Non drammatizzate camerati, anche il sottoscritto nel 1978 fu condannato per ricostruzione del pnf,come vedete --sono sempre e più che mai quello che ero e sarò quello che sono---- non successe niente, questi mascalzoni non avranno mai il coraggio di mettere in galera un idea , una grande idea, una visione di vita.
    Avanti MILITIA, avanti fino alla vittoria.
    "....alla fine il male non prevarrà"
    in bocca al lupo

    RispondiElimina
  7. pardon per avere le motivazioni, che si annunciano succose visto la formula scelta ("il fatto non sussiste") per assolvere dai reati di odio

    RispondiElimina
  8. la motivazione è che il fatto non sussiste. punto
    eppoi secondo me io posso odiare e criticare gli ebrei ma non rispecchiarmi assolutamente nella definizione di antisemita che qualcuno mi vorrebbe attribuire,anche perchè tale definizione è stata formulata da un ebreo :))))

    RispondiElimina
  9. però forse considerando la condanna per ricostituzione etc...

    RispondiElimina
  10. Beh d'altronde fu mitico lo striscione di Militia contro il razzismo...

    http://photos-b.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-snc1/hs212.snc1/7922_1120686777105_1225133373_2070881_2068326_n.jpg

    RispondiElimina
  11. è la solita sentenza "di comodo", emessa per non assolvere del tutto gli imputati: li si condanna per ricostituzione del partito fascista.
    Negli anni "70" nei processi farsa intentati contro ragazzini, anche minorenni, li si condannava per "atti fascisti".

    RispondiElimina
  12. http://www.huffingtonpost.it/2012/11/29/militia-maurizio-boccacci-schiavulli-condanne_n_2211043.html?utm_hp_ref=italy#slide=1818883

    RispondiElimina
  13. "Militia non è né razzista né antisemita" ... come a dire: è un gruppo fascista ma non possiamo scioglierlo perché ci fa ancora comodo (come qualche decennio fa faceva comodo il "caccola" e altri consimili agenti provocatori/intossicatori).

    RispondiElimina

Banner pubblcitario 700