Il bellissimo "uomo nero" di Alba e altre storie di successo erotico dei fasci - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

domenica 5 febbraio 2012

Il bellissimo "uomo nero" di Alba e altre storie di successo erotico dei fasci


(umt) Il "Giornale" presenta oggi l'autobiografia di Alba Parietti e l'anticipazione è un'autentica chicca, con una rivelazione abbastanza clamorosa: la compagna Alba, giovane trotskista, figlia di partigiano, ha avuto una storia d'amore con un "fascio da paura". Correva l'anno 1974 e il suo fidanzatino si chiamava Alessandro Stepanoff, poi divenuto modello di successo ma degno di attenzione per questo blog perché coimputato di Cesare Ferri nel secondo processo per la strage di Brescia. Il suo caso, per quel che mi risulta, anticipa un'altra vicenda giudiziaria clamorosa, quella di Luigi Ciavardini per la strage di Bologna. Aver tenuto duro nel confermare l'alibi dell'amico è costato al bellissimo discendente dell'aristocrazia bianca russa un'ingiusta detenzione per concorso in strage, risarcita con 60 milioni di lire, quando tutt'al più si sarebbe potuto configurare un'accusa di favoreggiamento o di falsa testimonianza.
Al giovane militante romano dei Nar è andata molto peggio. Ma per una volta manteniamoci sul leggero. Perché la storia di Alba, per quanto gustosa, non è un caso raro. Anzi. C'è una sfilza di attrici e showgirl famose che hanno avuto storie con fascisti più o meno strafighi ma con qualche impiccio serio in quell'area grigia tra solidarietà militante alla "guerriglia nera" e banditismo romano. Per restare solo ai primi anni '80 c'è il camerata di Ostia, poi coinvolto nelle vicende della banda della Magliana, che riceveva consolazione in cella dalle audiocasette che gli mandava la ragazza, una ambiziosa showgirl destinata a una folgorante carriera da conduttrice televisiva. C'è il fiancheggiatore dei Fioravanti che qualche anno dopo ha una intensa storia d'amore con Anna Falchi mentre un altro camerata di Vigna Clara, prima di scappare all'estero, seduce la bellissima (e compagna) Eleonora Giorgi. Qualche altro incrocio di letto tra fascisteria e compagneria ha invece prodotto più consistenti tracce. Una quota significativa di notizie per "La strage di stato" sono state portate da giovani attrici che giravano per party e locali e raccoglievano confidenze e notizie in maniera abbastanza spregiudicata.

8 commenti:

  1. A Tassinari ma che che cazzo stai a scrive?

    d.

    RispondiElimina
  2. Ugo, sei meglio di Novella 2000. Ahahahah, lo dico con simpatia.

    Mimmo Carlucci -Foggia-

    RispondiElimina
  3. Be', leggenda vuole che fascists do it better. E come diceva Sylvia Plath "ogni donna ama un fascista"... :-)))

    RispondiElimina
  4. Sei arrivato al livello der "cazzo romano in fica milanese".
    Ti consiglio di leggere con occhio diverso le critiche che ti vengono rivolte dall'ambiente dell'asinistra perché per quanto siano quel che sono non è che tu risulti essere più sveglio...

    d.

    p.s. gli stranieri para-negroidi mondialisti che ve se scopano mogli, sorelle e figlie pure fanno ridere no?
    Tanto si sà che cor complesso che ciànno i sinistri se ne vanterebbero pure al posto de quelli.

    Ma a sto punto venimo direttammente a li morti. Chi se vanta de esse più forte Tassinà? Chi cià li nummeri da la parte sua?
    Ah beh ma solo li nummeri, che sinnò se rinizia a frignà sull'agganci e le protezioni...

    d.

    RispondiElimina
  5. Ci si e' dimenticati della mitica storia e relativo matrimonio tra Sergio Calore ed Emilia Libera ( Prima linea e BR).Noto invece alla compagna Alba parietti piacciano sempre tipi originali e poverelli: dal fotomodello Stepanoff, al filosofo assessore Bonaga, all'attore ( non proprio povero in canna) Occhini, alle varie tresche con attori arcinoti e miliardari............insomma quando si dice: Cuore a sinistra e portafoglio a destra ( facciamo pure l'eccezione con Bonaga che comunque non era propriamente un operaio, un modesto impiegato o venditore a provvigioni.........), non si smentiscono proprio le radical-chic progressiste!
    Quanto al sottoscritto posso grantire il romanticismo e un Grande cuore ( non a sinistra e nemmeno a destra a ben vedere, se destra e' L'occidente plutocratico, il Pdl o l'estrema destra anglossassone con venature razziste e troglodite). Mancano nettamente invece il fascino magnetico , la diplomazia e sopratutto difetta ( e parecchio!) il portafoglio.
    Per campare pero' mi sono sempre arrangiato con le mie forze e il mio coraggio, senza rinunciare MAI a me stesso . Basteranno queste doti alle gentil dame per corteggiarle nella (improbabile) speranza di un riscontro positivo??.
    Ai posteri l'ardua sentenza.

    RispondiElimina

Banner pubblcitario 700