Perché ho espulso Affatigato - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

venerdì 8 ottobre 2010

Perché ho espulso Affatigato

In qualità di Segretario Nazionale di Nuova Destra Sociale, essendo quindi l'arbitro (in senso ironico) che ha dato il "cartellino rosso" ad Affatigato, ritengo di aver voce in capitolo per spiegare, o almeno, tentare di spiegare, come stanno le cose.

Il Signor Marco Affatigato si è rivolto in primavera dopo il nostro Congresso Nazionale dell'11 aprile che ha avuto ampia risonanza di stampa, al nostro Coordinatore del Centro Italia, dicendogli che seguiva da tempo il nostro Partito ed era intenzionato ad aderirvi. Ovviamente i suoi trascorsi erano noti a tutti, noi, però, essendo garantisti a 360°, abbiamo deciso di incontrarlo per vedere se aveva idee interessanti da portare avanti aldilà del suo passato. Si è presentato armato di buoni propositi e ci ha convinti ad accettarlo fra noi. Io stesso ho provveduto a nominarlo Segretario Organizzativo Nazionale perchè mi era sembrato in grado di dare un ulteriore impulso alla struttura di NDS sul territorio. Sottolineo che il suo ingresso in NDS ha suscitato molte polemiche sia interne al Partito che esterne ed io stesso ho sempre difeso l'Affatigato, proprio perchè ritengo che il passato di una persona, qualsiasi persona, non debba essere di per sè un pregiudizio verso quella persona, poichè ogni essere umano cambia negli anni. 
Le cose sono però cambiate a fine luglio quando a Paganico (GR), durante la II° Festa Nazionale di Nuova Destra Sociale, ad una cena, propose di affiancare alla nostra rivista "Novum Imperium" un'ulteriore testata da sviluppare come un foglio militante, quella che poi è diventata il punto del contendere, ovvero "Boia chi Molla". Innanzitutto fui io a sceglierne il nome, proprio in quell'occasione conviviale. 
All'Affatigato piacque subito il nome ma mi espresse il dubbio sul fatto che essendo uno slogan celebre fosse in qualche modo tutelato da diritti e quindi non utilizzabile ed io stesso telefonai immediatamente ad un nostro militante in Calabria, conoscente di Ciccio Franco per informarmi su eventuali diritti pendenti sullo slogan, con risposta negativa, ovvero il nome "Boia chi Molla" era liberamente utilizzabile. L'Affatigato si propose quindi quale finanziatore della testata visto che le casse di NDS erano e sono esangui, non avendo alcuna forma di finanziamento pubblico e/o occulto da chicchessia e ne siamo fieri (io ed altri dirigenti ci siamo indebitati anche fortemente per NDS) e si procedette alla stampa di "Boia chi Molla". Sul numero 0 nulla da dire.

6 commenti:

  1. ba..ba...ba...e tutto il resto è noia.

    RispondiElimina
  2. Luca meglio pochi ma senza certi "signori"

    siete stati anche troppo pazienti e il suo nome vi ha recato solo danni.

    ciao
    CH

    RispondiElimina
  3. l'errore è a monte.....

    RispondiElimina
  4. MEGLIO AFFATIGATO CHE ADINOLFI!

    RispondiElimina
  5. Sicuramente è meglio Affatigato di Adinolfi, ma fra tutti e due, meglio perderli che trovarli!
    Onore a Nuova Destra Sociale per questa decisione!

    RispondiElimina
  6. Ottimo Nuova Destra sociale ha fatto benissimo a espellerlo che secondo me neanche doveva entrare vi ha recato solo danni la sua presenza ....onore a Nuova Destra Sociale

    RispondiElimina

Banner pubblcitario 700