No ai controlli, pestati due vigili urbani a Livorno: denunciato 17enne - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

mercoledì 21 ottobre 2020

No ai controlli, pestati due vigili urbani a Livorno: denunciato 17enne




Due agenti della polizia municipale feriti e finiti al pronto soccorso, uno con alcune costole fratturate e 20 giorni di prognosi e l’altro refertato con sette giorni, sono il bilancio della folle aggressione alla
pattuglia della polizia municipale e a tre auto di carabinieri che erano intervenute nel tardo pomeriggio di ieri a Livorno in piazza Attias dopo una segnalazione di assembramento . I carabinieri hanno poi denunciato alla procura dei minori di Firenze un 17/enne per resistenza e rifiuto di fornire le proprie generalità che è stato anche multato con 400 euro dato che non indossava la mascherina.
Sono tuttora in corso le indagini per identificare gli altri ragazzi, in tutto sarebbero una cinquantina, che si sono resi responsabili dell’aggressione agli agenti e dei danneggiamenti alle auto delle forze dell’ordine. 
A diffondere un video che ricostruisce con precisione l'aggressione è un giovane consigliere comunale leghista, il 27enne Alessandro Perini che denuncia le violenze ed esprime forte solidarietà alle forze dell'ordine
Sempre a Livorno, quattro giorni fa nel quartiere Venezia c'erano stati balli, canti e decine di fumogeni accesi in una festa improvvisata sugli Scali del Refugio, in barba a tutte le regole anti-contagio da Covid-19. In un video ripreso da un passante e che ha fatto in pochi il giro del web, si vede chiaramente il ragazzo che tenta di fuggire e che viene bloccato dagli agenti della municipale. Poi sono arrivati gli amici per liberarlo. A questo punto sono scattati calci, un cazzotto sferrato dalle retrovie nel tentativo di colpire i militari. Dopo alcuni minuti le macchine dei carabinieri sono riuscite finalmente a partire, ma mentre si stavano allontanando, lo stesso gruppo di giovanissimi si è messo a correre dietro all’auto. delle forze dell’ordine, lanciando di tutto, pietre, bottiglie, e ancora calci. Il tutto davanti agli occhi dei passanti sconvolti

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700