Ultras giallorossi a Trinità dei Monti, scatta l'inchiesta - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

giovedì 23 luglio 2020

Ultras giallorossi a Trinità dei Monti, scatta l'inchiesta



La coreografia con un megastriscione ha ’colorato’ di giallo e di rosso la scalinata gioiello di Trinità dei Monti. Gruppi di tifosi hanno intonato cori e acceso fumogeni colorati per festeggiare i 93 anni della Roma. Sono in corso indagini degli agenti della Digos per identificare i partecipanti alla manifestazione organizzata due sere fa dai tifosi in occasione dell’anniversario della loro squadra sulla scalinata di Trinità dei Monti e in altre zone della città . I tifosi rischiano la denuncia per manifestazione non autorizzata e verranno adottati i provvedimenti amministrativi del caso.
Dalla scorsa estate sui celebri scalini che portano a piazza di Spagna non solo è vietato bivaccare con cibi e bevande, ma anche sedersi. Applicazione più stringente del regolamento di polizia urbana di Roma Capitale. La celebre scalinata romana è anche un monumento ed è scattato il divieto di sedersi e sdraiarsi. Per i trasgressori è prevista la sanzione di 250 euro, che può arrivare fino a 400 in caso di comportamenti gravi, come sporcare o danneggiare il monumento.
Per la manifestazione dell’altra sera non sarebbero state effettuate sanzioni. "La polizia locale era a disposizione delle direttive della Questura in occasione della manifestazione dei tifosi della Roma per l’anniversario della squadra sulla scalinata di Trinità dei Monti" hanno riferito dal Comando della polizia locale spiegando che "l’evento è stato gestito dalla Questura in quanto rientrava in un settore di ordine pubblico e sicurezza. La polizia locale, come da direttive ricevute, si è occupata della viabilità nella zona circostante".
L’altra sera, dopo aver acceso fumogeni alle spalle del grande striscione "As Roma" posizionato in cima alla scalinata, decine di tifosi hanno intonato cori a piazza di Spagna dove si trova la fontana della Barcaccia. Era il febbraio 2015 quando quella fontana fu assaltata e danneggiata dai tifosi olandesi del Feyenoord in trasferta a Roma per un match di Europa League.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700