Sentenza Nardulli-Castellino, Fiore (FN): “Condanna politica, nella magistratura vera associazione a delinquere” - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

lunedì 6 luglio 2020

Sentenza Nardulli-Castellino, Fiore (FN): “Condanna politica, nella magistratura vera associazione a delinquere”

Aggiungi didascalia

Roberto Fiore, segretario nazionale di Forza Nuova, in una nota, inviata alla stampa, che riportiamo integralmente, commenta la sentenza del processo a Nardulli e Giuliano Castellino, responsabile FN Roma, condannati a cinque anni e mezzo: “La sentenza di oggi dimostra che è in atto una persecuzione politica da parte della Magistratura che vede dei militanti politici condannati per reati mai avvenuti e nonostante la testimonianza a loro favorevole dei poliziotti presenti.
 La causa di ciò è un impianto di potere criminale che ricatta il giudice di Berlusconi per ottenere la condanna, che vede uomini come Palamara parlare del proprio gruppo "come di una mafia più potente della mafia" e che vede personaggi come Albamonte al centro di scandali internazionali (Obama gate e caso Shalabayeva). Noi riteniamo che con questi personaggi alla guida della Procura di Roma si sia toccato il punto più basso della giustizia in Italia dal Dopoguerra”.
"La giustizia,conclude Fiore,non va corretta, va rivoluzionata. Vanno inquisiti i magistrati che deviano il corso della giustizia, vanno sciolti ANM e CSM, vanno perseguiti Palamara ed Albamonte per aver creato uno Stato nello Stato e vanno istituite giurie popolari perché nessuna, ad oggi, ha più fiducia dei giudici".

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700