Trump faccia sparare gli antifa. Scoppia la polemica ad Acireale per il post del leghista Coco - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

lunedì 8 giugno 2020

Trump faccia sparare gli antifa. Scoppia la polemica ad Acireale per il post del leghista Coco

"Gli antifa sono merde negli Usa come Italia. Spero che Trump abbia il coraggio di trattarli come meritano, facendo sparare".
Questo è il post pubblicato su Facebook da Alessandro Coco, consigliere comunale e commissario cittadino della Lega Salvini Premier ad Acireale, comune di oltre 51 mila abitanti della provincia di Catania.
Un post che comincia con insulti agli antifascisti e si conclude con un augurio: la repressione nel sangue delle proteste contro l'uccisione di George Floyd.
Il caso è stato sollevato dalla sezione locale del Partito democratico: "Commentando le proteste che in questi giorni stanno investendo gli Stati Uniti a seguito dell'omicidio di George Perry Floyd, brutalmente assassinato da un agente di polizia, scrivono il segretario Francesco Licciardello e alcuni esponenti della sua segreteria,si lascia andare al suo peggiore repertorio, mostrando la vera natura illiberale del suo pensiero quando auspica che le proteste dei movimenti americani vengano soffocate nel sangue. Sentire un qualsiasi cittadino esprimersi con questo gergo sarebbe inaccettabile, pensare che a tenere toni ed atteggiamenti simili sia un esponente delle istituzioni risulta insopportabile". Il Partito democratico chiede dunque all'esponente leghista - eletto due anni fa con una lista civica dopo un passato nel Fronte della Gioventù e nel frattempo transitato sotto le insegne lumbard, di "ritirare quanto scritto, scusarsi con la città e magari, in un sussulto di dignità, rassegnare le dimissioni preservando il prestigio dell'istituzione e della città che rappresenta".

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700