Trieste ricorda 33 anni dopo Almerigo Grilz. In 100 al presente - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

mercoledì 20 maggio 2020

Trieste ricorda 33 anni dopo Almerigo Grilz. In 100 al presente


Era il 19 maggio 1987 quando i media italiani e mondiali annunciarono la morte di Almerigo Grilz, reporter di guerra triestino, rimasto ucciso in Mozambico mentre filmava una battaglia tra i guerriglieri della Renamo e le truppe del Frelimo.
Sono passati 33 anni, ma a ricordare quel giornalista straordinario sono rimasti pochi colleghi, gli amici ed i camerati triestini. Perché ?
La risposta è davvero facile. Almerigo era un personaggio scomodo, fuori dal coro, con un passato, che per gli amanti del politicamente corrotto, è davvero riprovevole.
E come tradizione, consolidata nel tempo, anche ieri, in occasione del trentatreesimo anniversario della sua scomparsa è  stato ricordato dai suoi " vecchi e nuovi camerati".
Erano presenti in piazza  espressioni di tutte le generazioni dai vecchi militanti di Avanguardia Nazionale e del Fronte della Gioventù, fino ai ragazzi del Veneto Fronte Skinheads, di Forza Nuova e Casapound. Tutti raccolti in via Paduina sotto quella che era la vecchia sede del Fronte, nel ricordo di Almerigo e degli altri ragazzi triestini scomparsi dall'associazione Nessuno Resti Indietro.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700