La Russa e il 25 aprile. Una lettera aperta: non in nome dei nostri Caduti - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

lunedì 20 aprile 2020

La Russa e il 25 aprile. Una lettera aperta: non in nome dei nostri Caduti



Lettera aperta ad Ignazio La Russa
Caro Ignazio, ti scrivo questa lettera aperta,dopo aver ascoltato la tua conference call di questa mattina, in merito all'iniziativa sul 25 Aprile.... Chi ti scrive,mi conosci molto bene, ha avuto in quelle radiose giornate, la famiglia sterminata proprio da coloro i quali tu oggi vorresti, dopo 75 anni, riconoscere e rendere omaggio, nel giorno più luttuoso per la Nostra Patria, addirittura con la canzone del Piave, unendo sacro con profano. Non contesto il tuo pensiero... Lo conosco da decenni... In questo vedo rappresentato tutta la tua coerenza... Però mi domando: sei sicuro che corrisponda al legittimo pensiero di coloro che rappresenti con il tuo mandato parlamentare?
Vedi, già altri personaggi si sono inoltrati su un terreno pericoloso come questo (male assoluto) e le conseguenze che ne sono scaturite le conosciamo bene... Vedo, con tristezza, che la Storia non ti ha insegnato nulla...
Sia ben chiaro, personalmente,sei libero di prendere qualsiasi iniziativa riguardo il periodo storico in questione; ma a titolo personale e non a nome di una Comunità che da 75 anni sta pagando, a duro prezzo, la scelta dell'Onore... quell'Onore che oggi hai voluto calpestare con una iniziativa ignobile!
Sono una militante dell'Idea dal 1948, se non te lo ricordi e quindi la Storia dell'Msi la conosco da prima che tu nascessi... Un consiglio... lascia stare Almirante... Ti ricordo le famose "colonne d'Ercole oltre le quali mai dovremo oltrepassare"... E tanto altro... E smettila di andare in giro con il piattino in mano per accreditarti... Tu lo puoi fare, ci mancherebbe,ma ti proibisco di farlo a nome mio e di tutti quelli che hanno dato la Vita in quelle terribili giornate! Le nostre sofferenze non sono le Tue, ricordatelo bene!!!!!
Non ti preoccupare a rispondere a questa mia... Non lo hai fatto già in occasioni ben note che ti riguardavano, ma per favore,risparmiaci altre tue boutade del genere.
Io,nel mio piccolo, ho dato 90 anni della mia Vita, al ricordo dei miei cari e a tutti i Combattenti della RSI, attraverso la militanza ed i vari processi, per difendere l'Onore e non sarai certamente tu, con le tue iniziative, a ricevere il mio Testimone!!!
Tanto ti dovevo,
Montagna Carla Olivari

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700