Il Papa dona 20 mila euro al centro accoglienza migranti di Don Biancalani. Lo sdegno di Forza Nuova - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

sabato 11 aprile 2020

Il Papa dona 20 mila euro al centro accoglienza migranti di Don Biancalani. Lo sdegno di Forza Nuova

Il Papa ha donato 20 mila euro al centro di accoglienza migranti gestito da don Massimo Biancalani. Lo ha reso noto lo stesso don Biancalani, dicendosi felice "perché sentiamo la vicinanza del Papa" e perché quella cifra "ci permetterà di fare lavori importanti". I fondi sono arrivati con un bonifico firmato dall'elemosiniere del Papa, cardinale Konrad Krajewski, "per le strutture parrocchiali - questa la motivazione - destinate al servizio dei poveri". 
Don Biancalani da qualche anno ospita in parrocchia decine di extracomunitari arrivati con i barconi che non ha un posto dove andare.
La notizia della donazione del Santo Padre alla parrocchia guidata da Don Massimo Biancalani non poteva non scatenare polemiche politiche.
Infatti Augusto Gozzoli, segretario regionale di Forza Nuova in Toscana commenta la notizia: apprendiamo con amarezza che Bergoglio ha donato 20 mila euro al centro accoglienza migranti di Vicofaro, gestito da don Massimo Biancalani.
"Purtroppo nell'alto clero, ci si dimentica dei propri fedeli cattolici ed italiani, volendosi mettere la coscienza a posto con laute elargizioni agli immigrati , magari islamici, gli stessi che a Vicofaro continuano a creare un pericolo Covid19 non rispettando le regole di distanziamento sociale e creando risse come più volte è successo".
"I soldi delle casse del Clero, sarebbe stato più logico e cristiano donarli agli italiani in difficoltà, magari distribuendo questi 20 mila euro agli abitanti di Vicofaro e Pistoia, per poter sollevare qualche famiglia dalle spese giornaliere".

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700