Header Ads

Ricordando Anastasio Tricarico nel ventisettesimo anniversario della morte

Il 14 marzo del 1993 Anastasio Tricario andava oltre. Napoletano, studente universitario,  con la politica, quella con la P maiuscola nel cuore. Giovanissimo aderisce al Fronte della Gioventù, organizzazione giovanile dell'allora Movimento Sociale Italiano Destra Nazionale fino a diventarne segretario provinciale nei primi anni 90.
Sapiente ed instancabile organizzatore, riuscì a riorganizzare, in maniera autonoma e dignitosa il Fronte della Gioventù, tenendo i suoi ragazzi, mille miglia lontani dalle beghe di partito a causa dell'eterna lotta per il controllo della federazione tra le diverse anime del partito, che tornò ad essere presente, con propri nuclei in diverse scuole cittadine.

In occasione del ventisettesimo anniversario della morte, i militanti dell'ex sezione di Chiaia del Movimento Sociale Italiano, i camerati dell'ex Fronte della Gioventù avevano organizzato, come tradizione decennale, una Santa Messa in ricordo di Anastasio nella Chiesa di San Francesco d'Assisi all'inizio del Corso Vittorio Emanuele di fronte alla stazione della Metropolitana di Mergellina.
Evento che è stato rimandato, a data da destinarsi, causa Coronavirus.

Vogliamo ricordare la figura di Anastasio Tricarico con le parole di Carlo Alberto Paolino suo fedele scudiero ai tempi del Fronte della Gioventù insieme con Ettore Molaro e Massimiliano Pastena, Girolamo Fragalà
Caro Anastasio,

Te ne sei andato 27 anni fa, sicuramente non ero e non eravamo pronti alla tua assenza , ma la vita a volte prende direzioni che noi stessi non pensavamo neanche che ci fossero. Forse oggi saresti stato il nostro “capitano” come quando lo eri ricoprendo il ruolo politico di Segretario Provinciale del Fronte della Gioventù Napoletano. 

Come “ben saprai”, la nostra amata Patria è stata colpita da un nemico invisibile, un virus dal quale possiamo per il momento solo difenderci restando nelle nostre abitazioni per evitare il contagio, (cambiando totalmente il nostro stile di vita), uscendo, con le dovute precauzioni, solo per comprare beni di prima necessità.
Nonostante le preoccupazioni, stiamo qui a ricordarti sicuri che con Noi, anche tu da lassù canterai "Il domani appartieni a noi, storico inno del nostro Fronte della Gioventù.

Ciao Anastasio

Nessun commento:

Powered by Blogger.