A Cerveteri la comunità di Avanguardia ricorda domenica 9 febbraio i martiri delle foibe - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

mercoledì 5 febbraio 2020

A Cerveteri la comunità di Avanguardia ricorda domenica 9 febbraio i martiri delle foibe

 Anche a Cerveteri, comune di oltre 38 mila abitanti della città metropolitana di Roma Capitale, domenica 9 febbraio, come in molte città d'Italia, isole comprese, verranno ricordate le vittime delle foibe e dell'esodo dalle loro terre degli istriani, dalmati e fiumani alla fine della seconda guerra mondiale.
Ad organizzare l'evento a Cerveteri è la comunità politica di Avanguardia che ricorderà i martiri delle foibe deponendo una corona di fiori e chiamando il minuto di silenzio in Piazza Aldo Moro alle ore 10,00.
Ricordare i i martiri delle foibe è un dovere di ogni italiano, 20 mila esseri umani gettati in profonde cavità carsiche, due per volta, un vivo legato ad un morto, precisa una nota diffusa dalla comunità di Avanguardia.
350 mila nostri fratelli italiani furono costretti a lasciare la loro terra, la propria casa. Per loro non ci fu alcuna accoglienza. Anzi, la sinistra favorì un clima d'odio nei confronti di questi nostri connazionali. Quella sinistra che oggi vuole dare accoglienza a tutti i migranti e rinnega quello che è stato uno sterminio di italiani.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700