Nasce a Magenta la prima lista civica islamica - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

sabato 11 gennaio 2020

Nasce a Magenta la prima lista civica islamica



Una lista civica di ispirazione islamica. Nasce a magenta per contrastare la Lega, che ha conquistato il Comune tre anni fa e ora impedisce in tutti i modi ai musulmani di riunirsi per pregare. La storia ce la racconta il Fatto Quotidiano:




Si chiamerà Nuova Italia la prima lista civica del Paese fondata da persone di religione islamica e con un candidato sindaco musulmano. Succede a Magenta, cittadina di 24.000 abitanti nel Milanese, dove nel 2017 il centrodestra a trazione leghista ha vinto le elezioni comunali, spodestando il Pd.
L’idea di presentarsi alle Amministrative del 2022 nasce dalla volontà di portare avanti una battaglia, cominciata due anni fa: la costruzione di una moschea in città. “La nostra comunità – spiega il portavoce dell’associazione islamica Moschea Abu Bakar, Munib Ashfaq – conta all’incirca 1.500 persone, di cui 500 con cittadinanza italiana e diritto di voto. I fedeli, vista l’insoddisfazione crescente verso il governo cittadino, ci chiedono di impegnarci in politica: da qui l’idea di una lista che ci rappresenti, con un candidato sindaco musulmano, ma aperta anche a persone di altre confessioni religiose. L’edificazione di un luogo di culto resterà la priorità, ma il nostro programma elettorale sarà formato da numerose proposte, tra cui una maggiore attenzione alla manutenzione ordinaria, alla sicurezza e il potenziamento dei servizi sociali”. Altro punto interessante del programma degli islamici sarà l’obbligo, per gli assessori, di rinunciare a qualunque impegno lavorativo esterno per dedicarsi completamente alla macchina comunale, percependo quindi un’indennità più alta. LEGGI TUTTO

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700