Antisemitismo, imbrattata a Piomino la targa del Tirreno - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

martedì 12 novembre 2019

Antisemitismo, imbrattata a Piomino la targa del Tirreno

A pochi giorni dalla polemica sulla cittadinanza onoraria negata a Liliana Segre, ignoti hanno imbrattato la targa del Tirreno affissa fuori la sede del quotidiano a Piombino: 'Menzogne' è stato scritto con vernice spray blu. Un evidente riferimento alla polemica esplosa in questi giorni sul numero delle minacce alla senatrice Segre: 200 secondo la Repubblica, che rilancia un vecchio articolo del fatto Quotidiano, numeri lontanissimi da quelli monitorati dall'osservatorio antisemitismo della comunità ebraica. La scoperta è stata fatta la notte scorsa, seguita da un'immediata denuncia ai carabinieri. Il quotidiano ha sostenuto la proposta dell'onoreficenza alla senatrice avanzata dal consiglio comunale e bocciata dal sindaco Ferrari (Fratelli d'Italia).

"Al buio, ben nascosti, da persone che non sanno confrontarsi civilmente, hanno scritto una parola, un insulto su una targa. Quanto vale, quanto pesa, un fatto del genere?". Così commenta Fabrizio Brancoli, direttore del quotidiano. "È un gesto piccolo per le sue conseguenze, miserabile per il suo intento ma pericoloso per il suo potenziale - prosegue Brancoli -. È un'avvisaglia, una pessima previsione meteo per il clima di una comunità. Purtroppo accade a Piombino, dove una richiesta di conferire la cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre è, per il momento, stata respinta dall'amministrazione comunale".

1 commento:

  1. Confrontarsi civilmente ? Ma se dice sul serio e' da camicia di forza ! Confrontarsi con gli ebrei ? Con I nostri padroni sprepuziati ? Come no rischi LA galera come minimo ,sti infami hanno in mano tutto giornali media Banche TV tutto,confrontarsi ah ah ah !

    RispondiElimina

Banner pubblcitario 700