Una class action contro il Calendario del Duce in edicola a 5,95 € - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

domenica 13 ottobre 2019

Una class action contro il Calendario del Duce in edicola a 5,95 €

"E’ apparso in questi giorni un po’ dovunque: dalle edicole ad alcuni punti di ristoro, ai bar e persino in alcuni uffici pubblici come il Giudice di Pace, nemmeno fosse l’effige del Presidente della Repubblica...". E’ quanto denunciano, attraverso l’associazione GiustItalia cui si sono rivolti, alcuni ex partigiani di diverse regioni italiane, stigmatizzando il fatto che "al modico costo di 5,95 euro si acquista il ’Calendario del Duce’ in quasi tutte le edicole d’Italia, pubblicato da un noto periodico" con immagini e ’gesta’ di Benito Mussolini.
Commenta l’associazione GiustItalia con il suo legale rappresentante Alessandro Romano: "Forse destinato a prendere il posto delle modelle seminude, che magari offendono il comune senso del pudore o degli aitanti calciatori, questo calendario, con la pubblicazione e soprattutto la diffusione a macchia d’olio, rischia di offendere valori preziosissimi per gli italiani come quelli della libertà  repubblicana e della democrazia".
Sottolinea GiustItalia: "La pubblicazione, la distribuzione e soprattutto la diffusione rappresenta, sul piano penale, una forma sottile di apologia di fascismo, un reato previsto e punito dalla legge Scelba attuativa della XII disposizione transitoria e finale della Costituzione. Sul piano civilistico, rappresenta un danno anche morale, come tale risarcibile, per coloro che si identificano nei valori portati dalla Costituzione. Sul piano amministrativo e politico, lasciamo alla perspicacia di chi legge la valutazione delle conseguenze che potrebbero derivare se persevera la diffusione di questo virus di idee malsane".

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700