Spagna, la Corte Suprema approva lo spostamento dei resti di Francisco Franco - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

mercoledì 25 settembre 2019

Spagna, la Corte Suprema approva lo spostamento dei resti di Francisco Franco

La Corte Suprema Spagnola  ha approvato all’unanimità l’esumazione dei resti di Francisco Franco dalla Valle dei Caduti ( a Valle de los Caídos)  il monumento costruito vicino a Madrid per commemorare le vittime della Guerra Civile (1936 – 1939), affinché siano sepolti nel cimitero El Pardo-Mingorrubio, contrariamente al desiderio dei familiari del dittatore che avrebbero voluto portare la salma nella cripta della cattedrale della Almudena, in pieno centro di Madrid. 
Il mausoleo eretto alle porte di Madrid fu voluto proprio dal Caudillo, dopo la vittoria nella Guerra Civile, e realizzato tra il 1940 ed il 1958 facendo ricorso al lavoro forzato dei detenuti politici. 
Come riporta il quotidiano  El Pais, si tratta di una volontà espressa dal governo socialista del premier Pedro Sanchez al suo arrivo, nel 2018, alla Moncloa, ma bloccata poi dalla giustizia per un ricorso della famiglia di Franco, contraria alla rimozione.
 E proprio Sanchez ha espresso soddisfazione per la decisione: «Viviamo una grande vittoria della democrazia spagnola. La determinazione a riparare le sofferenze delle vittime di Franco ha sempre guidato l'azione del governo», ha affermato il premier in un tweet.
La famiglia Franco non ha mai dato un’alternativa alla cripta della cattedrale di Madrid, dove la figlia, Carmen Franco morta nel 2017, nel 1987 ha comprato una tomba perpetua con spazio per diverse salme.










Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700