Addio a Santo Pelliccia, eroe di El Alamein - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

sabato 31 agosto 2019

Addio a Santo Pelliccia, eroe di El Alamein

Santo Pelliccia, paracadutista della Folgore nella Seconda Guerra Mondiale, leone di El Alamein nella mattinata di sabato 31 agosto è andato avanti. Aveva 95 anni.
Da tempo era ricoverato al Policlinico di Anzio, nella giornata di venerdì era arrivato all'ospedale militare del Celio con una forte polmonite ed un blocco renale. Questa mattina, verso le ore 10 il suo cuore ha smesso di battere.
Nella giornata di martedì sono previsti i funerali
Di Santo Pelliccia, originario di Castelnuovo di Napoli( oggi chiamata Casalnuovo di Napoli) leone della Folgore ed eroe di El Alamain ci parla un nostro lettore paracadutista che vuole restare anonimo, che  ci ha inviato un suo personale ricordo.

Chi come me, partecipa alla festa di Specialità dei Paracadutisti di commemorazione della Battaglia di El Alamein, non può non ricordare Sante Pelliccia, un eroe diritto e fiero nella sua uniforme coloniale della seconda guerra mondiale che passa in rassegna i reparti in armi, brevetto dorato sul petto.
Un uomo, che in tante occasioni, mi ha raccontato la sua partecipazione ad una delle più sanguinose e cruente battaglie,  quella di El Alamein che cambiò il corso della storia. 
Santo fu uno dei 300 su 5000 soldati scampati alla morte. Soldati che privi di rifornimenti, in numero ridotto rispetto ai nemici inglesi, riuscirono a fronteggiare uno degli eserciti più potenti al mondo, che vinse solo per la quantità numerica di soldati e per la qualità dei mezzi, sulla divisione che meritò per il coraggio ed il sacrificio gli onori del nemico.
Ci mancherai Leone. Anche se sappiamo che hai già occupato il posto che Ti spetta in quell’angolo di Cielo riservato ai Martiri, ai Santi, agli Eroi e ai Paracadutisti. FOLGORE!




.



Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700