Verona:anche Fortezza Europa al XII Congresso Mondiale della Famiglia - <b>FascinAzione</b>

Non perdere

Spazio pubblicitario

Spazio pubblicitario

giovedì 28 marzo 2019

Verona:anche Fortezza Europa al XII Congresso Mondiale della Famiglia


Da venerdì 29 marzo a domenica 31 a Verona si svolgerà il XII Congresso Mondiale delle famiglia con l'obiettivo di unire e far collaborare leader, organizzazioni e famiglie per affermare, celebrare e difendere la famiglia naturale come nucleo fondamentale della famiglia. All'evento parteciperà anche il gruppo identitario Fortezza Europa che in una nota, diffusa alla stampa, dopo aver dato il proprio benvenuto agli organizzatori dell'evento, annuncia la sua presenza per ascoltare e sostenere le tesi del ministro Lorenzo Fontana. Nota che riportiamo per intero.

"Nell'era dell'inganno universale dire la verità è un atto rivoluzionario" - George Orwell.George Orwell.

Dal 29 al 31 marzo prossimi si terrà a Verona il XIII Congresso Mondiale delle Famiglie con l'obiettivo, come scritto sul sito dell'iniziativa, "di unire e far collaborare leader, organizzazioni e famiglie per affermare, celebrare e difendere la famiglia naturale come sola unità stabile e fondamentale della società". Nelle ultime settimane nei confronti degli organizzatori, dei relatori e financo dei partecipanti al convegno, tutti compatti nelle pacifiche intenzioni di ribadire l'ovvio, ossia il collocamento della famiglia, della nascita e della procreazione secondo natura al centro degli orizzonti di una società civile, libera e proiettata nel futuro, si sono levate molte critiche. Quali sarebbero le reali ragioni di questa mobilitazione isterica, fanatica, ideologica e intollerante, che giunge persino a squalificare come eversiva la volontà di difendere l'istitituzione familiare?


Come abbiamo scritto nel secondo dei nostri punti programmatici, "oggi la famiglia è il bersaglio dei fautori del nuovo ordine mondiale. Le teorie gender e le lobbies omosessualiste stanno cercando, con ogni mezzo, di minarne le fondamenta. Insinuandosi nelle scuole propagandano teorie contro la famiglia intesa come una mera costruzione intellettuale priva di ogni valore. Insegnano ai nostri figli che non esistono la madre ed il padre, che rappresentano non solo precisi ruoli educativi e punti cardine per la crescita del bambino, ma anche le prime parole che egli naturalmente pronuncia […]".

Ecco perché, come Fortezza Europa, diamo il nostro benvenuto agli organizzatori del Congresso, con lo stesso spirito con cui Cangrande diede ospitalità nella città scaligera a Dante, massimo esponente italiano di quel Medioevo, così tanto vilipeso e che non manca mai di essere liquidato dagli Inquisitori del Progresso incapaci di giudicare oltre il metro del presente, come età buia dell'ignoranza, foriera dei peggiori retaggi triviali.

Annunciamo, inoltre, la nostra presenza all'incontro, soprattutto per ascoltare e sostenere le tesi del ministro della Famiglia, Lorenzo Fontana, che recentemente si è dichiarato "rammaricato che lo scontro ideologico possa toccare simili e inaccettabili livelli ancor più su un tema che non dovrebbe essere divisivo, come la tutela della famiglia, della maternità, dell'infanzia e della paternità, a cui noi, al di là di sterili strumentalizzazioni, continuiamo, e continueremo sempre, ad indirizzare il nostro lavoro con serietà, impegno ed assoluta dedizione".

Dopo anni di lassismo e di duri attacchi ideologici da parte della peggior sinistra post-marxista alla famiglia ed alla natalità, non possiamo che applaudire alle sue parole, con la speranza che ad esse seguano anche fatti concreti a tutela della cellula primaria e più importante della nostra civiltà europea.

Nessun commento:

Posta un commento

Banner pubblcitario 700